Pietro Brigliozzi

 

MONTEFIASCONE – Martedì mattina, intorno alle 9.30, si è verificato un incidente automobilistico al km 96 della regionale Cassia al lato nord della frazione di Zepponami. Ben tre le auto, circolanti da nord verso sud, coinvolte in un tamponamento a catena, duecento metri dopo la famosa curva di Montisola, nota per gli innumerevoli incidenti mortali avvenuti su di essa prima che si installasse l’attuale impianto semaforico, che, ad onor del vero, essendo un forte limitatore di velocità, ha fatto sì che negli ultimi quattro anni a questa parte nessun incidente, né grave né leggero, si verificasse su quella curva.

 

L’incidente di questa mattina non ha avuto gravi conseguenze per i conducenti (che non hanno subito escoriazione alcune se una forte paura) tutti di Montefiascone (S. N. per la Brava, M.M. per l’Alfa centoquarantasette), proprio perché tutti viaggiavano a bassa velocità moderata dal suddetto semaforo che si trova duececento metri a monte di quel punto; il danno dell’impatto lo hanno subito soltanto le auto.

 

Sul posto si sono recati le forze dell’ordine, la Polizia Municipale e l’autoambulanza del centodiciotto. La pattuglia mobile dei carabinieri, guidata dal Maresciallo Fucito, coadiuvato dall’Appuntato Traficante e dal Brigadiere Ceccarini, ha provveduto all’effettuazione dei rilievi. Stando alle testimonianze raccolte sul posto, sembra che il tamponamento sia accaduto poiché le auto interessate che scendevano si sono trovate davanti un auto ferma e, causa il pessimo stato in cui versa il fondo stradale in quel punto, come più volte già portato alla ribalta, nella fase di frenatura, l’aderenza della auto sul fondo stradale non è stato omogeneo, per cui le auto sono scivolate via, in modo quasi trasversale, cozzando l’una contro l’altra creando il tamponamento a catena.

 

DSC_0940

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email