TARQUINIA Sabato e domenica scorsa, la polizia locale di Tarquinia ha effettuato il sequestro di circa 200 capi d’abbigliamento contraffatti e vari oggetti che venditori abusivi cercavano di smerciare sulla spiaggia del Lido di Tarquinia. Inoltre, sono state contestate diverse infrazioni ed elevate multe ai venditori non in regola.

L’operazione rientra tra quelle messe in atto in collaborazione con la Questura di Viterbo e coinvolge, oltre alla Polizia Locale, anche la Guardia Costiera e la Guardia di Finanza. Per il momento i risultati di questa operazione non sono ancora stati resi noti, ma i consiglieri comunali Stefania Ziccardi, incaricata al commercio e Silvano Olmi, incaricato alla sicurezza, esprimono il loro apprezzamento per quanto fatto dalle forze dell’ordine.

“Ringraziamo le forze di polizia per l’azione di controllo effettuata sulla spiaggia del Lido – dicono Ziccardi e Olmi – il fenomeno dei venditori abusivi colpisce tutto il litorale italiano e va represso adeguatamente.

Oltre a vendere capi con marchi contraffatti, che creano danni alle case di moda italiane, i venditori ambulanti sono privi di qualsiasi autorizzazione alla vendita. La legalità è una priorità di questa amministrazione comunale e siamo impegnati costantemente per far rispettare le leggi.”
Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email