Nella mattinata di ieri, alle prime luci dell’alba, personale del Commissariato di OP.S. di Tarquinia ha tratto in arresto , a seguito di misure di custodia cautelare, due soggetti  di sesso maschile M.S.J. di 18 e F.M. 35 anni entrambi residenti a Civitavecchia, resisi responsabili l’11 settembre scorso di una rapina presso una tabaccheria .

In particolare  intorno alle ore 17,00, un uomo, travisato  con mascherina e cappuccio della felpa, faceva ingresso  in una tabaccheria sita a Tarquinia Lido, impugnando un coltello di grandi dimensioni. Con il calcio del coltello dava un colpo al plexiglass divisorio, infrangendolo e subito dopo intimava alla proprietaria dell’esercizio, in quel momento senza altri clienti, di consegnarle tutto il denaro che aveva in cassa assieme ad alcune stecche di sigarette. Ricevuto quanto richiesto si dava alla fuga. Ad attenderlo il complice, anch’egli travisato, a bordo di una Nissan Micra di colore grigio.

Entrambi venivano identificati a seguito di un’attività di visione delle telecamere di sorveglianza unitamente ad appostamenti da parte degli operatori della locale squadra di polizia giudiziaria e agli “schedari” in possesso  del personale del Commissariato di Civitavecchia che nelle prime fasi della ricerca dava un importante contributo ai fini dell’identificazione dei responsabili.

I soggetti, con precedenti specifici in materia di reati predatori, venivano così arrestati ed assicurati alla giustizia a seguito del provvedimento emesso dal Tribunale della Repubblica di Civitavecchia su proposta della Procura della Repubblica di Civitavecchia che sin dalle prime fasi di ricerca autorizzava la perquisizione domiciliare di uno dei soggetti identificati. All’interno dell’abitazione venivano rinvenuti due pacchetti di sigarette compatibili con la marca ed il modello di quelli sottratti come refurtiva.

Per il primo M.S.J. veniva eseguita la misura cautelare degli arresti domiciliari, per il secondo F.M. la detenzione in carcere”.