ARLENA DI CASTRO – I Carabinieri della Stazione di Tuscania unitamente ai colleghi del Nucleo Operativo e Radiomobile della stessa Compagnia hanno tratto in arresto un uomo di nazionalità macedone di 30 anni per rapina.

 

L’uomo un’ora prima, in Arlena di Castro, armato di un coltello da caccia aveva minacciato un 62nne di Vasanello, puntandoglielo al collo e si era fatto consegnare la somma contante di 170,00 euro. Immediatamente dopo si era allontanato tentando di far perdere le proprie tracce. Nella circostanza la Centrale Operativa di Tuscania aveva immediatamente messo in atto il piano antirapina che aveva permesso ai militari dell’Arma di inseguire il malfattore fino a bloccarlo ed identificarlo in Piansano.

 

All’Atto dell’arresto l’uomo aveva ancora con se la somma rapinata e l’arma utilizzata per minacciare la vittima. Alla luce di ciò il macedone è stato tratto in arresto per rapina. Dopo le formalità di rito l’arrestato è stato tradotto presso la casa Circondariale di Viterbo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente. La somma rapinata è stata immediatamente restituita all’avente diritto.

Commenta con il tuo account Facebook