VITERBO – I carabinieri del comando provinciale di Viterbo hanno concluso il servizio straordinario di controllo del territorio in concomitanza con il ponte del primo maggio. Strutturato per garantire la sicurezza dei cittadini di tutta la provincia, e dei numerosi turisti arrivati, e per garantire un corretto deflusso lungo le principali arterie viarie. Sono stati impiegati nelle giornata di ieri 33 pattuglie e 70 carabinieri.

In totale sono stati controllati 180 autoveicoli e 420 persone. Sono state arrestate 2 persone. 4 denunciati. 4 segnalati quali assuntori all’ UTG, e una patente ritirata.

A Orte è stato arrestato un cittadino italiano di 43 anni, proveniente da Roma, poiché è stato sorpreso in violazione degli obblighi della sorveglianza speciale e di obbligo di soggiorno nel comune di Roma. E’ stato sorpreso ad Orte in violazione delle norme restrittive imposte dalla sorveglianza e quindi arrestato.

Sempre ad Orte sono stati denunciati per porto di armi o oggetti atti ad offendere , due cittadini un rumeno di 31 anni ed un italiano di 23 anni. Perché controllati a bordo della loro autovettura, sono stati trovati in possesso di due coltelli di genere proibito, senza giustificato motivo. Inoltre sempre ad Orte sono stati segnalati all’ UTG di Viterbo, quali assuntori di sostanze stupefacenti, 4 cittadini italiani di età compresa tra i 20 e i 30 anni. Poiché trovati in possesso complessivamente di circa 4 grammi di hashish.

A Viterbo è stato arrestato un cittadino italiano di 18 anni, precedentemente denunciato dai carabinieri per spaccio. E contestualmente alla misura cautelare veniva nuovamente denunciato per spaccio, poichè veniva trovato in possesso di 6 grammi di hashish.

A Marta, è stato denunciato un cittadino italiano di 42 anni, che durante la serata ha dato in escandescenza in evidente stato di alterazione psichica, disturbando e spaventando i cittadini presenti. All ‘arrivo delle pattuglie dei carabinieri di Marta e Capodimonte, non ha comunque dato segnali di ravvedimento persistendo anche con i carabinieri in quella condotta. Veniva quindi portato in caserma e denunciato per danneggiamento e resistenza a P U.

A Capodimonte, è stato denunciato un cittadino italiano di 40 anni, sorpreso alla guida della sua autovettura in evidente stato di ebbrezza alcolica. E conseguentemente gli veniva ritirata la patente.

Commenta con il tuo account Facebook