Negli ultimi due giorni a Viterbo, Gradoli, Oriolo Romano e Civita Castellana sono state tentate 5 truffe ad anziani e in due casi le truffe sono state portate a termine.

In particolare a Gradoli sono state tentate due truffe a due donne anziane con il metodo della telefonata di un sedicente nipote che annuncia la consegna di un pacco, ma fortunatamente le due donne, probabilmente anche in virtù degli incontri preventivi avuti con i Comandanti di Stazione alle messe domenicali, si sono insospettite e non hanno aderito alla richiesta di denaro per i pacchi.

Analogo episodio si è verificato ad Oriolo Romano, mentre è stata purtroppo truffata una donna a Civita Castellana che ha consegnato 5000 euro in monilie soldi per un presunto incidente cagionato dal figlio.

A Viterbo analogamente è stata truffata una anziana a cui sono stati truffati monili dalla cassaforte che la donna ha aperto ad un individuo entrato in casa per consegnare un pacco da parte di un nipote.

Alla luce di questi episodi i Carabinieri di Viterbo invitano le persone che vengono contattate telefonicamente a non fidarsi nell’immediatezza, e cercare sempre un riscontro non esitando a chiamare i Carabinieri della Stazione competente.


Articolo precedentePresidio semaforo di Strada Acquabianca, Faperdue: La gente inizia a capire il valore del nostro lavoro
Articolo successivoGrande festa di chiusura dell’Anno scolastico alla Scuola Primaria di Bomarzo