I Carabinieri della Stazione di Graffignano unitamente ai Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Viterbo hanno effettuato un’azione investigativa nei confronti di due cittadini di origini africane sospettati di non avere requisiti per aderire al reddito di cittadinanza, cosa che invece avveniva da due anni.

Al termine delle investigazioni i due cittadini, uno di origini somale e l’altro di origini egiziane sono stati denunciati poiché i Carabinieri hanno scoperto che avevano attestato falsamente di risiedere in Italia da oltre 10 anni anche in modo non continuativo, cosa riscontrata come falsa, e che ha permesso ai due soggetti di percepire il reddito; quindi sono stati denunciati per truffa  e indebita percezione del reddito di cittadinanza e sono state avviate le procedure per bloccare l’erogazione del beneficio

Articolo precedenteViterbo: in due uffici postali della Tuscia le cartoline dedicate al carnevale
Articolo successivoSutri, tempestivo intervento di sistemazione sulla cabina elettrica in largo Jan Palach