VITERBO – Gli uomini della Polizia di Stato della Sezione Polizia Stradale di Viterbo e dei Distaccamenti di Tarquinia e Monterosi, durante lo scorso fine-settimana, nell’ambito del potenziamento dei servizi estivi disposto dal Compartimento Polizia Stradale “Lazio” d’intesa con la Questura di Viterbo, hanno effettuato attività di contrasto alle infrazione del Codice della Strada che costituiscono i pericoli maggiori per la sicurezza stradale:

• corretto uso delle cinture di sicurezza e dei sistemi di ritenuta (seggiolini per bambini);
• eccessi di velocità;
• utilizzo del cellulare alla guida;
• guida in stato di ebbrezza alcolica e/o da stupefacenti.

Sulle principali direttrici provinciali, ed in maniera specifica sulla SS675 “Umbro-Laziale”, sulla 5R2 “Cassia” e SR2bis, sulla SS “Aurelia”, SSbis e sulla 5R3 “Flaminia”, sono state effettuate una serie di verifiche da parte degli equipaggi della Polstrada, sotto la direzione del dr. Porroni: 2 le patenti di guida e le carte di circolazione ritirate, per un totale di 98 punti-patente decurtati; 6 le autovetture e 176 le persone controllate; i soccorsi prestati; 76 le infrazioni al Codice della Strada rilevate; tutti gli automobilisti fermati sono stati controllati tramite precursore ed una persona è stata denunciata cx art.186 CDS per guida in stato di ebbrezza
alcolica.

A tali verifiche, si sono affiancati 2 interventi per la rilevazione di incidenti stradali, entrambi con lesioni, che hanno visto coinvolte ben n persone.

Tutta la prima settimana del mese di agosto, inoltre, sarà dedicata al contrasto serrato dell’utilizzo dei telefonini, degli smartphone e dei tablet alla guida, anche ricorrendo a pattuglie con autovetture con colori di serie.

Pertanto, la Polstrada raccomanda a tutti gli utenti della strada che si trovano alla guida di un veicolo di evitare l’uso dei citati dispositivi, al fine di non avere distrazioni durante la marcia.

La sicurezza di tutti i soggetti che utilizzano le strade rappresenta un obiettivo primario per la Polizia Stradale.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email