Un pregiudicato proveniente da Ladispoli di 40 anni, in più occasioni, almeno tre gli episodi accertati, aveva fatto acquisti tra Viterbo e Vetralla pagando con soldi falsi.

A seguito della denunce dei commercianti, presentate presso la stazione di Vetralla, i Carabinieri hanno iniziato le investigazioni e gli accertamenti per trovare l’autore.

Al termine delle indagini, gli indizi hanno portato i Carabinieri della stazione di Vetralla a perquisire l’abitazione di un pregiudicato di Ladispoli, ed effettivamente al termine della perquisizione gli stessi carabinieri hanno trovato nell’ abitazione 7 banconote false da venti euro, simili a quelle che erano state spese tra Vetralla e Viterbo.

A quel punto i soldi sono stati sequestrati come ulteriore elemento di prova a carico del soggetto indiziato, e lo stesso è stato poi denunciato in stato di libertà alla Procure della Repubblica del Tribunale di Viterbo in stato di libertà, per spendita e introduzione nello stato di monete falsificate.