I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Viterbo hanno arrestato un cittadino rumeno ed un cittadino italiano, entrambi residenti nel capoluogo.

Nel corso di uno specifico servizio antidroga, i Carabinieri della Sezione Operativa del N.O.R. hanno sorpreso il cittadino rumeno mentre recuperava tre involucri di sostanza stupefacente del tipo cocaina e del peso complessivo di gr. 30, custoditi in un agro delle campagne viterbesi.

Le conseguenti ed immediate perquisizioni effettuate nei locali di pertinenza del soggetto hanno permesso di individuare un’abitazione del quartiere Santa Lucia, in cui rintracciavano l’altro uomo di origini italiane che ospitava il rumeno, luogo condiviso in cui venivano rinvenuti ulteriori tredici involucri della medesima sostanza del tipo cocaina del peso complessivo di gr. 92, insieme al materiale utilizzato per l’attività illecita.

I due soggetti sono quindi stati arrestati immediatamente per spaccio, e sono stati sottoposti al regime degli arresti domiciliari. All’esito dell’udienza, il Tribunale di Viterbo ha convalidato l’arresto di entrambi, disponendo gli arresti domiciliari con braccialetto elettronico per il cittadino rumeno e la remissione in libertà per l’italiano.  


Articolo precedenteASL Viterbo: ‘Consegnati oggi i premi donare per donarsi al centro culturale di Valle Faul’
Articolo successivoFdI: “Sul sociale continuità e progetti concreti a sostegno delle fragilità”