VITERBO Il Comando Provinciale Carabinieri di Viterbo, a seguito del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica riunitosi presso la Prefettura di Viterbo lo scorso 24 agosto, in un quadro di coordinamento delle Forze di Polizia, ha immediatamente predisposto un piano straordinario per il controllo del territorio nelle zone di piazza San Faustino e Sacrario ove, da tempo, i residenti lamentano situazioni di degrado e nei giorni scorsi si sono verificati alcuni episodi di violenza, sfociati in rissa tra extracomunitari.

In tale contesto, sono state impiegate lo scorso fine settimana numerose pattuglie dell’Arma della Compagnia di Viterbo che hanno controllato in maniera sistematica esercizi pubblici, persone e mezzi presenti della zona del centro storico in questione. Tale attività ha portato ai seguenti risultati:

• denuncia in stato di liberà di due italiani, un viterbese di anni 40 residente nello stesso quartiere e un vitorchianese di anni 29, per aver ceduto dosi di cocaina ad una giovane assuntrice che verrà segnalata alla Prefettura di Viterbo. Nella circostanza sono state sequestrate dosi di hashish ed eroina trovate nella disponibilità di alcuni giovani frequentatori degli esercizi pubblici;
• controllo di circa 125 veicoli, 200 persone;
• ritiro di due patenti di guida perché i titolari sono stati trovati alla guida di mezzi in stato di ebbrezza alcolica;
• contestazione di 40 contravvenzioni per violazioni al Codice della Strada.

Il dispositivo messo in atto dal Comando Provinciale Carabinieri di Viterbo non si è esaurito lo scorso fine settimana, ma proseguirà attraverso una costante presenza di pattuglie, anche a piedi, nella zona d’interesse.

Si coglie l’occasione per rinnovare l’invito ai residenti del centro storico di collaborare con i Carabinieri e le altre Istituzioni, segnalando ogni situazioni di degrado o fenomeni delinquenziali che favorire un intervento immediato.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email