E’  stato necessario l’intervento degli uomini della Polizia di Stato della Squadra Volante della Questura di Viterbo per riportare tutto alla calma.

Nel pomeriggio di venerdì scorso, in una salone di bellezza cittadino, gestito da stranieri, è scaturita una violenta lite tra il titolare dell’esercizio commerciale ed un suo dipendente.

Dalla pretesa economica del dipendente che avrebbe cercato di recuperare una piccola somma di denaro, asseritamente a lui spettante, contro la volontà del datore di lavoro,  è scaturita una violenta colluttazione sedata dall’intervento della Squadra Volante  immediatamente inviata sul posto.

Ricostruita la vicenda, i due sono stati segnalati all’Autorità Giudiziaria per le superiori determinazioni in merito, nonché agli organi competenti al fine di chiarire la regolarità del rapporto di lavoro.