VITERBO – Sarà Valeria D’Atri, direttrice del Museo Nazionale della Rocca Albornoz di Viterbo, coadiuvata da Marina Micozzi, a concludere martedì prossimo 31 marzo alle ore 17,00 nella sala conferenze del primo piano, il breve ma intenso Seminario per le guide promosso dal gruppo consolare di Viterbo del Touring Club coordinato da Vincenzo Ceniti (foto). Si parlerà degli abitati arcaici di Acquarossa e San Giovenale, un unicum nello scenario archeologico della Tuscia Viterbese.

 

“A quasi sessanta anni dai primi scavi compiuti dagli archeologi svedesi guidati dal re di Svezia, Gustavo VI Adolfo – ha detto la D’Atri, si ripercorrono le principali tappe di quelle indagini che, per l’ eccezionalità delle scoperte, cambiarono la conoscenza che fino ad allora si aveva dell’antico popolo degli Etruschi. I centri di San Giovenale a Blera e di Acquarossa nei pressi di Viterbo, aprirono le porte delle abitazioni etrusche, rivelando, non solo un’ accorta urbanistica insediativa, ma mostrando anche particolari soluzioni ornamentali abbinate ad elementi funzionali delle case. Dopo tanti anni, ed alla luce anche di recenti studi e pubblicazioni, si fa il punto della situazione di questi due siti etruschi, dei quali, ad oggi, si ignora il nome antico.

 

Oltre agli aspetti strettamente storici ed all’importanza archeologica dei due centri, si affronterà anche il tema della conservazione e della valorizzazione, con una recente proposta”. Abbiano raccolto le testimonianze di alcune guide presenti al seminario in questo mese di marzo.

 

Silvia Paggi (guida di Viterbo e presidente dell’ Agtur – Associazione guide turistiche della provincia di Viterbo). “Iniziativa lodevole. Abbiamo bisogno di ritrovarci e approfondire sempre di più le nostre conoscenze. Il Seminario del Touring Club ci ha molto aiutato”.

 

Maria Luisa Botarelli (guida di Viterbo). “Alla fine il turista ci chiede curiosità e particolari. Durante il Seminario abbiamo avuto tante sollecitazioni in varie materie che ci fanno sentire più sicure”.

 

Claudia Moroni (guida di Tarquinia) “Non sono mancata ad una lezione. Mi complimento con il Touring per l’organizzazione. Lezioni molto interessanti”.

 

Donatella Vincenzi (guida di Bomarzo) “La lezione sui Mostri di Bomarzo è stata eccezionale e ci consente di avere chiaro il disegno esoterico di Vicino Orsini”.

 

Maria Attilia Profili (guida di Viterbo) “Questi Seminari dovrebbero essere ripetuti ogni anni. Ricordo che in passato, quando li promuoveva l’allora Ept, era un’utile occasione per noi guide. Spero che il Touring possa ripeterli il prossimo anno.

Commenta con il tuo account Facebook