La misura d’emergenza proposta dal Ministro Bellanova per risolvere i problemi dell’agricoltura si è rivelata, come da nostra previsione, un flop.
A decretarne tale giudizio sono i numeri, indiscutibili, di questi primi 10 giorni: poche centinaia di richieste per il comparto agricolo ed un totale di meno di 10.000 richieste, contro le 200.000 prospettate dal governo.

Oltre alla poca trasparenza sui dati, che si apprendono solo da fonti giornalistiche e per cui ho predisposto un’interrogazione parlamentare, vorrei chiedere al Ministro se non sia il caso di fare veramente qualcosa per aiutare un settore centrale per la nostra economia e per la nostra sopravvivenza, ancora in grandissima difficoltà.
Parlo dell’introduzione di voucher e dell’apertura di corridoi verdi, strumenti veloci ed economici, chiesti da tre mesi dall’opposizione, ma soprattutto dalle associazioni di categoria.

L’agricoltura non può aspettare oltre, i tempi della natura non possono attendere la conclamazione di questo fallimento fissato al 15 luglio.
Auspico che il Ministro rompa questo assordante silenzio e che, questa volta, combatta per il comparto e non per una sua battaglia personale – lo comunica in una nota il Senatore Francesco Battistoni, responsabile nazionale agricoltura di Forza Italia.