“Chieste ulteriori audizioni delle associazioni interessate e una commissione congiunta Turismo, Sviluppo Economico, Agricoltura e Urbanistica”. Così in una nota il consigliere regionale M5S del Lazio, Francesca De Vito a margine della commissione congiunta Turismo e Sviluppo Economico, avente ad oggetto le problematiche inerenti gli impianti fotovoltaici in corso di autorizzazione, in cui sono intervenute le associazioni Italia Nostra e Coldiretti Rieti. “Non siamo contrari al fotovoltaico, tuttavia non è possibile sacrificare terreni agricoli e danneggiare la bellezza di un paesaggio come quello della nostra regione per favorire una produzione massiva di energia rinnovabile, come testimoniano i 1200 ettari nel viterbese per i quali sono state presentate le autorizzazioni di VIA”. Continua la consigliera 5 stelle: “Ci sono i tetti delle case, le scuole e i grandi capannoni per installare il fotovoltaico. Gli impianti a terra della durata di 10 anni lasciano il terreno sterile per i successivi mille. – Conclude De Vito – Se vogliamo parlare di sviluppo economico, bisogna favorire le imprese con impianti fotovoltaici di piccole e medie dimensioni e non dare sempre il fianco alle grandi speculazioni”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email