VITERBO – Prosegue il dialogo della sezione viterbese di Ance (Associazione nazionale costruttori edili) con le istituzioni, nell’ottica di una collaborazione più stretta per lo sviluppo della città. Si tratta di incontri periodici con gli amministratori, utili a lanciare idee, fare proposte, verificare lo stato dell’arte dei progetti.

Ieri il direttivo ha incontrato Sonia Perà e Raffaella Saraconi, rispettivamente assessore alle Attività produttive e all’Urbanistica del Comune di Viterbo. Molti i temi affrontati: dalla necessità di puntare alla riqualificazione urbana all’esigenza di avere risposte certe in tempi brevi dalla burocrazia, fino al Piano del commercio del Comune di Viterbo. Sul tappeto anche il tema delle infrastrutture, con le grandi opportunità offerte dall’essere vicini ad una grande città come Roma e in mezzo ad un corridoio di vitale importanza economica come la Trasversale Orte – Civitavecchia che ha il suo sbocco naturale nel porto laziale. Durante la riunione gli imprenditori hanno posto l’accento anche su come sia necessario per la città il rapporto tra pubblico e privato.

“Ringraziamo le assessore Perà e Saraconi per la disponibilità dimostrata – ha detto Andrea Belli, presidente Ance– visto che per noi è di fondamentale importanza avere questo dialogo, già iniziato da qualche tempo. Compito di un’associazione come la nostra è avanzare progetti, metterci a disposizione per lo sviluppo: alle amministrazioni chiediamo invece in primo luogo semplificazione, snellimento delle procedure, risposte brevi e certe”.

Commenta con il tuo account Facebook