VITERBO – Numerose imprese del settore alimentare stanno ricevendo bollettini di conto corrente postale intestati a “Registro Italiano Operatori HACCP”.

CNA Alimentare mette in guardia: “Questo Registro non è tenuto da una Pubblica Amministrazione. Non vige dunque alcun obbligo di legge e le aziende non sono tenute al pagamento”.
Nel contratto pubblicato sul sito del Registro, all’articolo 1 si specifica, del resto, che il Registro Italiano Operatori HACCP “non è e non appartiene alla Pubblica Amministrazione” e che si propone agli alimentaristi l’adesione. Non si parla, insomma, di obblighi.

CNA Alimentare nazionale segnalerà il caso alle autorità di controllo e al Garante del Mercato e della Concorrenza.
Info: CNA Sostenibile, marinamaggini@cnasostenibile.it, 0761.1768309. Siti internet: www.cnasostenibile.it, www.cnaviterbocivitavecchia.it.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email