Il Sindaco Romoli: “Un grande plauso alla Parrocchia e al Parroco Don Alfredo di Napoli, ogni intervento migliorativo del paese è bene accetto”

Nuovo intervento di riqualificazione architettonica a Bassano in Teverina. La Parrocchia Immacolata Concezione di Maria ha infatti ottenuto un finanziamento da 150mila euro per il restauro e la valorizzazione della Madonna della Quercia, un importante santuario del XVII secolo sito alle porte del paese e circondato da una grande area verde.

Il progetto, curato dall’Architetto Elisa Fochetti, è risultato vincitore di un bando del Pnrr del Ministero della Cultura, gestito dalla Regione Lazio, per la valorizzazione dell’architettura e del paesaggio rurale. A finanziarlo è invece l’Unione Europea tramite il programma Next Generation EU.

Nello specifico, una parte dell’intervento si concentrerà all’interno della Chiesa della Madonna della Quercia, dove si procederà alla rimozione e al rifacimento della pavimentazione del sagrato.

Ma i lavori di ristrutturazione interesseranno anche l’appartamento limitrofo alla Chiesa, dove verranno eseguite opere di consolidamento delle murature tramite la deumidificazione delle stesse e un intervento di “scuci e cuci”. Ci sarà poi il rifacimento dei solai in legno e degli impianti tecnologici, oltre alla sostituzione degli infissi e rasatura e tinteggiatura dell’immobile per renderlo più accessibile.

“Un sincero ringraziamento va alla Parrocchia Immacolata Concezione di Maria e al Parroco di Bassano Don Alfredo di Napoli per l’interessamento mostrato e per essere riusciti ad ottenere questo importante finanziamento – ha commentato il Sindaco Alessandro Romoli -. La Madonna della Quercia è un importante sito storico religioso al quale la cittadinanza è molto legata. Il santuario, grazie alla grande area verde che lo circonda, nel corso dell’anno ospita molte manifestazioni sia di carattere religioso che popolare. Ogni intervento migliorativo è dunque più che bene accetto”.

I lavori di ristrutturazione della Parrocchia Immacolata Concezione si andranno inoltre ad aggiungere a quelli di piantumazione di nuove querce che a breve partiranno, sempre nel sito in questione, grazie al recente conseguimento da parte del Comune di Bassano in Teverina di un altro finanziamento nell’ambito del progetto Ossigeno.

“Questo è un chiaro esempio di come vari settori della stessa comunità possano collaborare costruttivamente per il bene comune – ha aggiunto il primo cittadino -. D’altronde l’obiettivo è lo stesso: crescere insieme”.

Articolo precedenteZingaretti: ‘674 mln di euro del PNRR per la nuova sanità’
Articolo successivoDifetti visivi: ecco i più diffusi e come eliminarli in modo definitivo