Sonia Perà - Virginio Casantini - De Simone

Massimiliano Chindemi

 

VITERBO – Appassionati d’arte e amanti del cioccolato, è il vostro momento. Venerdì 11 dicembre, presso la ex Chiesa di Sant’Egidio in Corso Italia, prenderà infatti il via la 4^ edizione di Chocolart, manifestazione organizzata da Confartigianato Viterbo in programma sino al 27 dicembre, tutti i giorni dalle 10 alle 20.

 

Un’esposizione artistica in piena regola, quella curata e proposta dagli scultori-artigiani della Pasticceria Casantini, in cui l’arte e la fantasia si andranno a sposare con l’amore per Viterbo e le sue tradizioni.

 

“Oltre ad una crescita dimensionale di fatto sotto gli occhi di tutti – afferma il segretario di Confartigianato Viterbo, Andrea De Simone – abbiamo riscontrato come, nella Pasticceria Casantini, trovi spazio una crescita etica e sociale sempre maggiore, finalizzata perlopiù alla formazione artigianale di tanti ragazzi smaniosi di apprendere mestieri legati alla pasticceria. Per questo e per le magnifiche opere che andranno ad esporre, non possiamo che manifestare tutto il nostro orgoglio per un’azienda che, senza ombra di dubbio, costituisce un vanto per tutto il territorio”.

 

“Ringraziamo la Pasticceria Casantini – aggiunge Sonia Perà, assessore allo Sviluppo Economico del Comune di Viterbo – per l’ottimo lavoro svolto. In un momento economico difficile, l’artigianato costituisce una risorsa vitale, che può e deve continuare a formare i giovani, avviandoli verso una professione affascinante e nel contempo impegnativa. In merito a Chocolart, mi piace sottolineare come questa bella iniziativa, svolgendosi nella centralissima ex Chiesa di Sant’Egidio, sia in grado di lanciare un segnale ben preciso, teso a far comprendere come il centro storico debba tornare ad essere il cuore pulsante della città”.

 

“Dopo 4 edizioni natalizie e una pasquale – commenta Virginio Casantini – Chocolart torna nella sua sede originaria, per un’edizione che sarà caratterizzata da un omaggio alla città di Viterbo, con riferimenti agli Etruschi, a Santa Rosa e alla tradizione di Sant’Andrea nel Viterbese; unitamente a ciò,troverà spazio anche una mostra di modelli di barche di legno antiche, in richiamo proprio alla pesca e a Sant’Andrea.

 

Alcune delle creazioni della Pasticceria Casantini
Alcune delle creazioni della Pasticceria Casantini

 

Il centro storico – conclude Casantini – è il nostro biglietto da visita e checché se ne dica ci dobbiamo puntare. Il fatto che la nostra sede principale sia nata e continui a vivere nella centralissima via Cairoli è il segno tangibile di un attaccamento al centro storico, che tramite la nostra azione vogliamo contribuire a far rinascere”.

 

In merito alla struttura dell’esposizione, curata dai fratelli Virginio e Catia Casantini, essa vedrà la presenza di angoli tematici in cui saranno presenti, tra le altre, riproduzioni del palazzo papale e della mini macchina del Pilastro. Tra le novità, la possibilità di poter usufruire di una visita guidata alla città, con annesso  ingresso e degustazione presso Chocolart (riservato principalmente alle scuole, agli abitanti della provincia e ai turisti in visita a Viterbo) al prezzo di 7 euro. L’ingresso semplice alla mostra, invece, sarà libero. Il tutto sotto l’egida della mascotte della manifestazione, “Marietto il pasticciere”, creata in onore di Mario Casantini, padre di Virginio e Catia nonché colonna portante della storica Pasticceria.

 

Sonia Perà - Virginio Casantini - De Simone
Sonia Perà – Virginio Casantini – Andrea De Simone
Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email