“Salvare la produzione e preservare le tradizioni” – così Gianluca Quadrini, Presidente della Commissione Ambiente della Provincia di Frosinone e Delegato alle Attività Produttive Anci Lazio, interviene a sostegno della raccolta firme  della Coldiretti  per promuovere una legge che vieti categoricamente la produzione, la commercializzazione e l’uso di cibo sintetico in Italia.

“Perchè sulle nostre tavole devono continuare ad arrivare alimenti sani, genuini che fanno parte della nostra tradizione agroalimentare.” Continua Gianluca Quadrini –  “Nell’era del trasformismo, dell’innovazione, dello sviluppo possiamo sperimentare e parlare di tutto ma non possiamo cambiare il sapore e la bontà del nostro cibo. Pensare di trovare  sulle tavole di noi italiani alimenti prodotti in provetta è paradossale oltre che preoccupante. E altrettanto  paradossali sono le mirate operazioni di marketing in atto per far apparire il cibo sintetico come qualcosa di molto più sostenibile rispetto ai tradizionali allevamenti. Un’assurdità a favore dei grandi colossi mondiali e a discapito di tutto il comparto agricolo.  Un settore, che ricordo, è gia altamente provato dalla crisi energetica e dall’aumento dei costi delle materie prime. Noi tutti perciò, – conclude Quadrini-  in qualità di cittadini, di istituzioni, abbiamo il dovere di fermare questa macchina distruttiva. Non possiamo permettere che ci venga imposto un regime alimentare basato su sperimentazioni ma dobbiamo salvare, tutelare e sostenere i prodotti della nostra terra e della nostra tradizione.”  

Articolo precedenteItalia Nostra Sezione Etruria festeggia la “Giornata nazionale dell’albero”
Articolo successivoSabato 19 novembre un’intera puntata di ‘Paese che vai’ su Bassano in Teverina, uno dei borghi più belli d’Italia