VITERBO – “Confermati l’attenzione e l’apprezzamento dei turisti per le produzioni made in Tuscia. Expo potrà rappresentare davvero una buona occasione per le nostre imprese dell’artigianato alimentare e artistico, se riusciremo ad attrarre flussi turistici nei nostri territori grazie alle azioni programmate”.

 

Così Luigia Melaragni, segretaria della CNA di Viterbo e Civitavecchia, dopo Expofest, evento al quale l’associazione degli artigiani e delle piccole imprese ha partecipato, allestendo in piazza del Plebiscito, con il sostegno della Banca di Viterbo, dieci gazebo per la promozione di alcune delle tipicità del territorio, in contemporanea con le iniziative degli Amici di Pianoscarano.

 

“Abbiamo aderito con convinzione all’invito del Comune a concorrere ad animare il centro storico del capoluogo. La due giorni, coordinata dall’assessore Giacomo Barelli, ha consentito di offrire ai cittadini e ai turisti presenti in città soprattutto il 25 aprile, l’immagine di una provincia ricca di potenzialità”, sottolinea Melaragni.

 

Ecco le aziende presenti in piazza: Antica Norcineria Cesare Morelli (Castiglione in Teverina), Basalto Creations (Tuscania), Birrificio Itineris (Civita Castellana), Ceramica Artistica Anna Cirioni (Civita Castellana), Chiodetti Formaggi (Civita Castellana), Freschi di Forno (Graffignano), GustoSì senza glutine ( Viterbo), Le Cose di Colomba di Colomba Mecozzi ( Viterbo), Pasta Fanelli (Canepina), Roberto Gaviano (Tarquinia). Mentre Artistica Laboratorio d’Arte ha allestito una tavola con stoviglie in stile medioevale nella Sala Regia di Palazzo dei Priori, dove si sono tenuti alcuni convegni.

 

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email