Si è svolta questa mattina la finale regionale degli Oscar Green del Lazio, concorso promosso da Coldiretti Giovani Impresa per premiare i progetti più innovativi finalizzati a promuovere un’agricoltura sana, moderna e sostenibile.

Il premio Creatività è andato all’azienda agricola Borgonero di Civitella di Cesi, in provincia di Viterbo, che ha realizzato un Parco Archeo-didattico per gli studenti coniugando l’amore per i cavalli, le strade della transumanza e la ricerca storica. L’Oscar Green per la sostenibilità invece è stato assegnato a Eleonora Gabrielli di Monte romano (VT) per la gestione di uno dei pochissimi allevamenti di vacca maremmana rimasti sul nostro territorio con l’obiettivo di creare, introducendo capi selezionati, una filiera che porti al riconoscimento della Dop.

Vincitore del premio Campagna Amica l’azienda agricola Cassanelli di Ronciglione (VT) con il progetto “uova per tutti” per soddisfare le esigenze dei consumatori con uova di quaglia per i celiaci o uova di oca e anatra per chi soffre di intolleranze, mentre il riconoscimento  Noi per il sociale se lo è aggiudicato l’impresa di Sara Nardini che, su un’area periferica e abbandonata di Viterbo, ha realizzato un parco agricolo “Agriland”, sede di tirocinio per studenti di agraria e scienze dell’educazione, dove i disabili possono svolgere percorsi riabilitativi-lavorativi ed avvalersi della terapia assistita con animali.

L’Oscar Green per il premio Impresa4.terra è andato invece al progetto di Maria Adelina Zonetti, nella sua azienda di Fara Sabina (Rieti), basato sul grano “Senatore Cappelli”, un’antica varietà di frumento autoctono, per il quale si applica un sistema di coltivazione a basso consumo di concimi, fitofarmaci e diserbanti, con grande vantaggio per la sostenibilità e la qualità del prodotto. Alla Centrale del Latte del Frusinate, infine, è stato assegnato il premio Fare Rete, per un progetto finalizzato alla commercializzazione di un latte genuino, garantito, con un marchio certo, costi più ridotti per i consumatori e un’equa remunerazione per i produttori.

I vincitori parteciperanno alla selezione nazionale in programma in autunno. All’evento hanno partecipato i vertici regionali della Coldiretti. “I numeri ci dicono che sono sempre di più i giovani che nel Lazio scelgono l’agricoltura dimostrando non solo tenacia e spirito di iniziativa ma anche una grande capacità di innovazione con progetti ambiziosi e all’insegna della qualità e della sostenibilità ambientale”. – ha spiegato David Granieri, presidente Coldiretti Lazio.

Nell’occasione è stato anche presentato l’accordo stipulato tra Coldiretti Lazio e la Protezione Civile regionale sulle attività antincendio.

Commenta con il tuo account Facebook