Sentiamo di frequente parlare di domotica, e questa realtà ormai è diventata quasi una consuetudine anche nelle nostre case, che al momento ospitano diversi dispositivi IoT, come nel caso degli smart speaker. Sì, ma cos’è la domotica? In breve: è la scienza che si occupa di “fondere” la tecnologia di ultima concezione in casa nostra, approfittando poi delle opportunità date dal digitale. Ed è per questo motivo che si parla di “smart home”, ovvero di abitazioni sempre più “intelligenti”.

Il successo della smart home in Italia

Una smart home, dunque, è una casa che ospita molti dispositivi hi-tech e interconnessi, che rendono possibili momenti come l’automazione, o una gestione più semplice dei sistemi e impianti domestici. Una novità che pare abbia già messo delle profonde radici in Italia, visti i numeri emersi di recente. Secondo le indagini condotte dall’Osservatorio IoT del Politecnico di Milano, infatti, il mercato italiano delle smart home ha fatto registrare un incremento del +52% nel 2018. Il tutto per merito di un livello di spesa da record da parte degli italiani: ben 380 milioni di euro investiti per portarsi a casa uno o più dispositivi IoT, come i già citati smart speaker (Google Home e Amazon Eco, per intendersi). Eppure, la quota di spesa maggiore è stata rivolta verso i sistemi intelligenti di sicurezza (35%, circa 130 milioni di euro), con gli altoparlanti intelligenti collocatisi al secondo posto in classifica.

Cresce inoltre il livello informativo, visto che ad oggi il 60% dei cittadini tricolori ha sentito parlare di domotica e di smart home. Infine, anche se non siamo ancora al livello dei big europei, va sottolineato che il 40% degli italiani possiede già in casa un dispositivo di questo tipo.

La domotica e i suoi vantaggi

Per funzionare correttamente, un sistema domotico richiede la presenza di una connessione, dunque di un abbonamento a internet capace di gestire una mole di dati piuttosto impegnativa. Detto questo, vale la pena di investire non solo in una connessione di qualità, ma anche in questi sistemi tecnologici di ultima generazione, per via dei loro vantaggi. La domotica, difatti, consente innanzitutto di risparmiare soldi e risorse energetiche, per via dell’automazione resa possibile dai sensori. Questi ultimi studiano il contesto e spingono i dispositivi ad agire di conseguenza, togliendo questo peso dalle spalle delle persone. Vi basti pensare alle luci che si spengono da sole, e alle tapparelle che si chiudono in automatico. Inoltre, grazie alla domotica possiamo contare su un ambiente domestico molto più confortevole e soprattutto molto più sicuro.

Commenta con il tuo account Facebook