L’emergenza Covid l’ha spinto a reinventarsi. Da organizzatrice di eventi, Teresa Stina, giovane imprenditrice della provincia di Viterbo, ha deciso di correre il rischio ed aprire un nuovo negozio dedicato alla casa e al benessere della persona, con un occhio di riguardo per i prodotti ecocompatibili e la sostenibilità ambientale.

E’ nata così La Maison di Sutri, un esercizio che sfida i grandi cambiamenti a livello economico e sociale imposti dalla pandemia per cercare di promuovere anche in provincia una filosofia più ‘green’.

“Sono da sempre una grande amante del biologico e di tutto ciò che ruota attorno al mondo dell’ecologia – spiega Teresa Stina – In genere cerco sempre di evitare i prodotti delle grandi industrie per concentrarmi su soluzioni più sostenibili. Quando ho aperto il negozio, ho deciso che avrei portato con me questa visione del mondo per cercare di trasmetterla a quante più persone possibile. Prima di arrivare a questa scelta mi occupavo di organizzazione di eventi, ma il Covid naturalmente costretto a cambiare i piani. E’ stata questa la motivazione che mi ha spinto a mettermi nuovamente in gioco”.

La Maison  è caratterizzata da una forte impronta ecologista, che si concretizza nella vendita di soluzioni e prodotti ecocompatibili, come ad esempio i detersivi naturali.  Da qui nasce l’incontro con Verdevero (https://www.verdevero.it/detersivi-verdevero-negozi/), azienda di Vicenza specializzata nella produzione e vendita di detersivi naturali.

“Quella dell’ecodetergenza è una cultura che inizia lentamente a prendere piede anche nel nostro territorio – continua la Stina -. Sono convinta che le nostre abitudini come consumatori possano influire in maniera decisa sul miglioramento del mondo in cui viviamo”.