VITERBO – E’ la seconda convenzione firmata, nel giro di pochi mesi, dal presidente di Artigiancoop, Angelo Pieri (foto), con il direttore generale di Banca Sviluppo Tuscia, Vittorio Iannucci. Grazie al nuovo atto, i soci della Cooperativa di garanzia che decideranno di operare con questo istituto di credito, potranno ottenere, da adesso in poi, anche i finanziamenti antiusura.

 

“Si ampliano i servizi messi a disposizione dalla nostra struttura, che già garantisce, attraverso accordi con altre banche, l’accesso al Fondo antiusura nazionale (previsto dalla legge 108 del 1996) e a quello regionale (istituito con la legge 23 del 2001). Cogliamo positivamente la volontà di Banca Sviluppo Tuscia, che ringraziamo, di rafforzare la collaborazione con Artigiancoop, dopo aver verificato la serietà del nostro lavoro di consulenza e di accompagnamento delle imprese.

 

Estendere l’operatività significa, per noi, migliorare il supporto all’impegno del tessuto produttivo per lo sviluppo del territorio”, dichiara il presidente Pieri.

 

I finanziamenti antiusura, garantiti al 100 per cento da entrambi i Fondi e dalla Cooperativa (all’80 per cento, comunque, dal Fondo nazionale), sono concessi alle imprese considerate ad alto rischio finanziario e la cui domanda di prestito sia stata respinta dalla banca, ma che si ritiene possano comunque farcela, se aiutate.

 

In precedenza, gli importi erogati non superavano i 25mila euro. Attualmente, non è posto alcun tetto ai finanziamenti concedibili.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email