«Serve un nuovo scostamento di bilancio da fare subito in Parlamento. Subito, non tra un mese. La manciata di euro, pari al 5% delle perdite del 2020, prevista per il comparto dell’ospitalità a tavola, infatti, qualcosa di simile a una elemosina di Stato, non fermerà lo stillicidio di  fallimenti e di sfratti esecutivi all’interno del settore, che vale il 30% del Pil».

Lo ha dichiarato Paolo Bianchini, presidente di MIO Italia, Movimento Imprese Ospitalità.