MONTALTO DI CASTRO – “Con riferimento alle affermazioni di CNA e Federlazio in merito alle gare lanciate da Enel per le attività di scoibentazione presso la centrale di Montalto di Castro, l’azienda precisa che l’ultimo bando è stato aggiudicato ad una compagine di imprese, tutte attive nel territorio dell’Alto Lazio e peraltro già operative presso la centrale. È quindi evidente che non c’è stata alcuna “esclusione” delle ditte del territorio, come peraltro già chiarito nel corso del costante dialogo tra l’azienda e i rappresentanti dell’imprenditoria locale.

Nella gara sono state coinvolte direttamente tutte le aziende che risultano qualificate per l’attività oggetto del bando. Tra queste non figurano aziende di Montalto, che tuttavia sono coinvolte per alcune sottocategorie di attività attraverso la partecipazione a Raggruppamenti Temporanei di Imprese; come di consueto, Enel ha garantito le condizioni per il coinvolgimento delle imprese locali per le attività per cui risultano qualificate e continuerà a farlo per tutte le future gare sul sito.

Alcune imprese locali hanno partecipato alla gara all’interno di un altro raggruppamento di aziende, che però non è risultato aggiudicatario”.

Alessandro Di Tizio
Relazioni Enel con i Media Territoriali Lazio, Abruzzo, Molise, Campania

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email