Filippo Tortoriello

REGIONE – Gli ultimi dati trimestrali sull’export e sul turismo confermano, ancora una volta, come la nostra regione abbia ottenuto eccellenti risultati a livello nazionale su questi due driver fondamentali per lo sviluppo della nostra economia.

Per quanto riguarda l’export, l’Istat certifica nei primi 9 mesi dell’anno uno straordinario +17,7% per la nostra regione, più del doppio rispetto alla media nazionale (+7,3%). Tutta la Regione ha contribuito alla crescita del nostro export, ma in modo particolare Roma e Frosinone; quest’ultima con un incremento del +58%, è la provincia che ha concorso maggiormente alla crescita dell’export nazionale nei primi nove mesi dell’anno (il 9,4% della crescita complessiva), seguita da Milano (9,3%). I settori che hanno registrato le migliori performance sono automotive e mezzi di trasporto, farmaceutica, chimica, tessile e agroalimentare. Il settore farmaceutico si conferma il nostro fiore all’occhiello a livello nazionale rappresentando il 35% del totale esportato. Questi risultati sono certamente anche frutto delle misure di incentivo fiscale previste dal piano nazionale Industria 4.0 che le nostre imprese hanno saputo, anche in breve tempo, valorizzare nel migliore dei modi, e del supporto del piano regionale per l’internazionalizzazione.

Anche per quanto riguarda il settore del turismo, i dati Banca d’Italia sono veramente apprezzabili. Nel terzo trimestre 2017 le presenze turistiche straniere nel Lazio, soprattutto a Roma, sono cresciute del 31% rispetto allo stesso periodo del 2016 (+6% la media nazionale), e gli arrivi del 12% (+2%). Ciò significa che nel periodo esaminato la permanenza media è aumentata. Nella stesso tempo la spesa dei turisti stranieri è salita del 17% (+7% la media nazionale), attestandosi a 5,3 miliardi di euro.

Questi dati dimostrano ancora una volta il dinamismo delle nostre imprese e della nostra regione e confermano la buona strada intrapresa sul percorso della crescita. Dichiara Filippo Tortoriello Presidente di Unindustria.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email