La Regione Lazio comunica che l’ATO 1 Lazo Nord Viterbo è beneficiario di un finanziamento pari a euro 8.648.897,05 da parte del MiTe, in riferimento al PNRR M2C4 I4.4., per la risoluzione delle infrazioni comunitarie, per l’adeguamento degli impianti di depurazione e la salvaguardia ambientale del lago di Bolsena.

La sinergica unità d’intenti tra Talete S.p.A. e i comuni ha consentito il raggiungimento di questo serio risultato.

Nello specifico i progetti finanziati sono tre:

  • Interventi di ammodernamento e messa in sicurezza dell’impianto di depurazione del comune di Orte.
  • Realizzazione della seconda linea liquami dell’impianto di depurazione di Viterbo.
  • Potenziamento delle stazioni di sollevamento fognario e completamento del sistema di collettamento delle acque reflue dell’impianto a servizio del lago di Bolsena.

Gli interventi – comunicano Talete S.p.A e Ato1 Lazio Nord Viterbo – fanno parte di una strategia ambientale che l’ATO 1 Lazio Nord Viterbo ha intrapreso da tempo che si integrerà con l’invio al Ministero della Coesione Territoriale entro il 10 ottobre, in riferimento all’avviso CIS Acqua Bene Comune, finalizzato alla realizzazione di progetti strategici, tra loro funzionalmente connessi, di valorizzazione dei territori.

Articolo precedenteVitorchiano, raccolta differenziata al 79% tra gennaio e agosto 2022
Articolo successivoUna notte da brividi: il 31 ottobre Tarquinia torna a essere Halloween City