Nella serata del 24 giugno presso la sede della Giunta Regionale a Roma è stato sottoscritto il protocollo d’intesa tra la stessa Regione Lazio e gli Ordini degli Ingegneri di Roma, Frosinone, Latina, Viterbo e Rieti, riuniti in Federazione, finalizzato a intensificare il rapporto tra queste istituzioni.

Il Protocollo è stato sottoscritto alla presenza del Direttore Regionale Wanda D’Ercole, su delega del Presidente Zingaretti, e dai presidenti degli Ordini degli Ingegneri laziali, Mauro Annarelli, Carla Cappiello, Nicola Marcucci, Vitaliano Pascasi ed Andrea Pol.

Con la firma del documento sarà avviata una collaborazione ad ampio spettro, su temi relativi a energia, ambiente, pianificazione territoriale e rigenerazione urbana, tutela idrogeologica, protezione civile, edilizia pubblica e privata, sicurezza stradale, attività produttive, trasporti, infrastrutture e mobilità, ingegneria biomedica, information technology e digitalizzazione, sanità, sicurezza nei luoghi di lavoro, formazione e semplificazione.

Per dare immediata attuazione al protocollo è stata prevista l’istituzione di una Cabina di Regia, coordinata dal direttore regionale ai Lavori Pubblici e composta dai direttori regionali competenti sulle tematiche trattate e dai presidenti dei cinque ordini provinciali degli ingegneri. Questi si riuniranno con cadenza bimestrale, assicurando il raccordo dei tavoli tecnici ed il pieno coinvolgimento nonché necessaria informazione a tutti i soggetti interessati, monitorando l’attuazione degli obiettivi dell’accordo.

“Con la firma di questo protocollo daremo avvio ad una nuova e più forte collaborazione fra la Regione e gli Ordini provinciali degli Ingegneri del Lazio per una migliore gestione, lo sviluppo e la valorizzazione del territorio, nell’interesse di tutta la collettività, oltre che della categoria professionale interessata. L’intesa verterà sui temi di grandissima rilevanza regionale anche attraverso attività di informazione, comunicazione e formazione, per assicurare la diffusione dell’azione regionale attraverso il canale degli ordini professionali e l’aggiornamento professionale delle figure tecniche impiegate nella pubblica amministrazione”, ha spiegato Wanda D’Ercole, direttore regionale ai Lavori Pubblici, Stazione Unica Appalti, Risorse Idriche e Difesa del Suolo.

“Con questa firma si rafforza l’importante rapporto tra la Regione e gli Ordini degli Ingegneri delle Provincie del Lazio riuniti nella Federazione. E da oggi, soprattutto, si avvia una collaborazione continuativa e puntuale che riguarderà sia attività rilevanti per il territorio e per la cittadinanza, sia l’aggiornamento professionale degli ingegneri impiegati nella PA per lo sviluppo di una committenza pubblica sempre più preparata”, hanno affermato i Presidenti degli Ordini degli Ingegneri di Roma, Frosinone, Latina Viterbo e Rieti.

Alla stipula dell’accordo in rappresentanza della Giunta e Consilgio Regionale erano presenti l’Ass. Mauro Alessandri, con deleghe ai LL.PP. e Tutela del Territorio e Mobilità e il Presidente del Consiglio Regionale Mauro Buschini.

Quest’ultimo ha ulteriormente precisato che: “la semplificazione e snellimento della burocrazia rientrano nella missione della Regione Lazio per consentire ad imprese, categorie professionali e cittadini di usufruire di questi strumenti che mettiamo a disposizione. La firma del protocollo d’intesa con gli Ordini degli Ingegneri viaggia in questa direzione; ringrazio il Direttore D’Ercole e tutti quanti si sono applicati per arrivare alla conclusione di questo importante atto che avvicina, ulteriormente, le istituzioni a chi opera nel nostro territorio”.

Commenta con il tuo account Facebook