Gal Alto Lazio in campo per creare occupazione con il primo step tramite avviso pubblico selezione per titoli e colloquio di N° 1 figura professionale N° 01 animatore territoriale (bando integrale compresi allegati scaricabile e consultabile sul sito Comunità Montana Alta Tuscia Laziale icona albo pretorio).

Finalità del Gruppo con sede in Via del Carmine ad Acquapendente, come si sottolinea in una nota dell’Ente “garantire la corretta gestione amministrativa e finanziaria delle risorse attribuite in conformità e coerenza con quanto previsto dalle disposizioni comunitarie,” nazionali e regionali. Non solo informare il territorio circa il proprio operato, ma in maniera più ambiziosa creare una rete di sinergie tra gli attori dello sviluppo locale in grado di confrontarsi in modo critico e propositivo sulle attività in essere, come attore di riferimento e di intermediazione tra le parti attive dello sviluppo locale. La Commissione UE e la Corte dei Conti europea riconoscono che uno dei principali valori dello sviluppo locale di tipo partecipativo CLLD è la capacità dei partenariati di proiettarsi verso la comunità ed incoraggiare e sostenere individui e gruppi a presentare progetti che contribuiscano alla strategia di sviluppo. Se i partenariati locali mancano di agire in questa direzione, si corre il rischio che i fondi vengano semplicemente assorbiti dagli attori locali più forti, che potrebbero già essere in grado di accedere ad altre fonti di finanziamento. Alla fine, il partenariato locale può diventare semplicemente l’Ufficio locale di Amministrazione di più alto livello ed un altro anello di una catena eccessivamente lunga. La crescita economica e occupazionale, sociale e culturale della nostra area può essere efficacemente perseguita solo se tutti gli attori locali operano sinergicamente allo scopo di utilizzare al meglio gli strumenti messi a disposizione dalla SSL per la riqualificazione dell’offerta agroalimentare e territoriale. L’attività di animazione si inserisce all’interno della strategia di sviluppo locale di tipo partecipativo, per agevolare gli scambi tra le parti interessate, fornire informazioni, promuovere la strategia complessiva del PSL, supportare e stimolarne la progettualità dei potenziali beneficiari”

Commenta con il tuo account Facebook