VITERBO Questa mattina presso la sede di Unindustria Viterbo, Giovanni Maria Arena, candidato sindaco per il centrodestra, ha incontrato le rappresentanze imprenditoriali dell’associazione viterbese.

“Tra i miei obiettivi c’è principalmente quello di dare respiro alle imprese in ogni settore. In particolare, nel settore turistico-ricettivo, certamente puntando nel prossimo quinquennio alla riapertura del complesso termale ex Inps.

Ma non solo, vanno prolungati i periodi medi di presenza dei turisti nella nostra città, con il sostegno alle infrastrutture ricettive per fare rete anche con le eccellenze limitrofe”. Così Arena durante l’incontro.

La mission del candidato sarà quella di occuparsi della riesamina di diversi provvedimenti rimasti in sospeso con la precedente amministrazione: “Nomineremo il nuovo dirigente dell’Urbanistica, settore le cui pratiche sono da tempo bloccate, con la conseguente paralisi dell’intero comparto cittadino.

È altresì importante procedere alla riqualificazione dell’area industriale del Poggino, iniziando con il cablaggio dell’intera zona in accordo con i principali fornitori di fibra, per completare il lavoro poi con un migliore collegamento viario tra lo stesso Poggino e la Cassia Nord. Inoltre, occhi puntati sempre all’Europa per rilanciare la città. Mediante la creazione di un team di europrogettazione in stretto rapporto con Bruxelles e in collaborazione con l’Università della Tuscia.”

Alla tavola rotonda hanno preso parte Sergio Saggini, presidente Piccola Industria di Unindustria Viterbo; Alessandra Sensi, presidente Giovani Imprenditori Unindustria Viterbo; Stefania Palamides, presidente Unindustria Viterbo; Andrea Belli, presidente Associazione Costruttori di Unindustria Viterbo.

Il candidato sindaco ha, inoltre, ribadito quanto sia essenziale “uno snellimento dell’apparato burocratico attraverso la completa digitalizzazione dell’amministrazione.”
Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email