Prima o poi tutti gli uffici necessitano di essere ristrutturati, magari perché gli impianti presenti nello stesso hanno bisogno di essere rimessi a nuovo, oppure perché le mura necessitano di una mano di vernice. Molte volte però la ristrutturazione di un ufficio è anche un segnale di cambiamento, di innovazione, spesso capita infatti di rinnovare i locali proprio per lanciare un messaggio ben preciso ai clienti. Inoltre, la ristrutturazione degli uffici può avere alcune finalità ben precise in modo da riorganizzare gli spazi in modo efficiente ed intelligente.

Le possibili esigenze sottese alla ristrutturazione

In genere lo scopo di qualsiasi ristrutturazione (non solo degli uffici ma anche dalle case o degli esercizi commerciali) non è limitato al mero fattore estetico ma anche e forse soprattutto quello di migliorare la produttività, ergo la qualità del lavoro svolto. Ovviamente per fare tutto ciò è fondamentale effettuare i lavori di ristrutturazione in modo da apportare benessere ed efficienza nell’ambiente di lavoro. D’altronde avere un ufficio curato, ben illuminato, non può che agevolare la clientela e il personale a stare a proprio agio con conseguente influenza positiva sugli stessi. È risaputo che nell’ambiente di lavoro l’atmosfera è tutto.

Per svolgere al meglio i lavori è consigliabile affidarsi a dei veri e propri esperti in modo da evitare possibili errori e perdite di tempo, assai deleterie nel mondo del lavoro. Oggi è piuttosto semplice mettersi in contatto con agenzie specializzate nelle ristrutturazioni uffici Roma, Milano, Napoli e in ogni altra città d’Italia.

Possibili detrazioni fiscali

L’articolo 16 bis del dpr 917/86 stabilisce che qualsiasi intervento di ristrutturazione ha diritto ad una detrazione fiscale dell’imposta IRPEF fino al 50% con il tetto massimo equivalente ad euro 96 mila. In ossequio alla legge di stabilità (e relativa proroga) è addirittura possibile la medesima detrazione anche per il lavoro di adeguamento dei mobili con il limite massimo di euro 10 mila. Il Legislatore inoltra agevola la ristrutturazione degli uffici mediante delle importanti detrazioni anche al fine di incentivare il risparmio energetico e l’utilizzo di arredi eco compatibili. Ad esempio, installando nuovi infissi e un semplice impianto di coibentazione termica è possibile risparmiare notevolmente sui costi del riscaldamento nei periodi di freddo. Oppure è possibile acquistare le lampade di nuova generazione e luci e led a risparmio energetico. Tutto ciò potrebbe avere un impatto più che positivo sull’ambiente, riducendo gli sprechi.

Costi della ristrutturazione degli uffici

I costi necessari per attuare la ristrutturazione dell’ufficio sono estremamente variabili. In genere i costi di ristrutturazione possono dipendere da svariati fattori, come ad esempio la necessità di rinnovare gli impianti di climatizzazione, gli impianti elettrici, i mobili ecc. Ovviamente è possibile avere informazioni più precise solo ed esclusivamente dopo il primo sopralluogo effettuato dagli esperti. Anche in questo caso però la somma oggetto di preventivo potrebbe subire delle variazioni a causa di lavori improvvisi: ad esempio, si pensa che l’impianto elettrico sia funzionante ma durante i lavori si scopre che c’è un guasto o un rischio di malfunzionamento.