Lavorare per intensificare la collaborazione tra comuni, per scambiarsi informazioni sui bandi e per capire come cambierà il volto della Tuscia grazie ai fondi messi a disposizione dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).  

È con questo spirito che la Provincia di Viterbo ha organizzato la conferenza “PNRR: lo stato dell’arte nella Tuscia” che si svolgerà il 2 dicembre nella Sala Consiliare di Palazzo Gentili.   

Da circa un anno, infatti, i Comuni sono alle prese con bandi e progetti che non possono andare persi. Da una parte ciò rappresenta una grande opportunità per ottenere finanziamenti da investire sul territorio, dall’altra però emergono importanti sfide e difficoltà per amministratori e cittadini.  

Per questo motivo la Provincia di Viterbo intende affiancare i Comuni e supportarli in questo lavoro oneroso. L’Ente sta infatti già verificando lo stato dei finanziamenti ottenuti dalle amministrazioni locali della Tuscia, analizzando sia i fondi “reali” – già assegnati con decreto ministeriale o di perfezionamento – sia le assegnazioni certe per le quali è in corso la definizione di interventi sul territorio.  

Una volta acquisite queste informazioni, la Provincia potrà porsi come “cabina di regia” per capire come i fondi ottenuti cambieranno il nostro territorio. Come spiega infatti il Vice Presidente Pietro Nocchi, “nei prossimi mesi usciranno ulteriori bandi e nella conferenza del 2 dicembre, potremo condividere e discutere scelte, già fatte e future, e capire tutti insieme quale strada intraprendere per trasformare e sviluppare la Tuscia”. 

Articolo precedenteFrontini: “Certa del contributo fattivo degli onorevoli Mauro Rotelli (Presidente) e Francesco Battistoni (Vice Presidente) nella Commissione Ambiente, Territorio e Lavori pubblici”
Articolo successivoSospensione l’Atto Aziendale, Ciambella: “La politica deve rimanere fuori dal diritto alla salute”