PROVINCIA – E’ da oggi online all’indirizzo www.tesorodeicimini.it il sito del progetto “Il Tesoro dei Cimini”, finalizzato alla divulgazione e valorizzazione dei prodotti agroalimentari di eccellenza del territorio omogeneo dei Monti Cimini.

 

Il progetto ideato e promosso dal Comune di Vignanello è realizzato ai sensi dell’avviso pubblico per la concessione di sovvenzioni per il finanziamento totale o parziale di progetti di promozione agricola ed agroalimentare, connessi alle finalità dell’evento Expo Milano 2015 di ASIAL Regione Lazio (Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l’Innovazione dell’Agricoltura del Lazio).

 

Domani 30 ottobre il sito web sarà presentato agli studenti dell’I.I.S. “U.Midossi” di Vignanello presso il teatro comunale a partire dalle ore 11.15 con interventi a cura di Università della Tuscia, Slow Food Viterbo, che coordinati dall’agenzia di comunicazione ACe20 di Orte hanno costruito le varie parti del lavoro.

 

Il Tesoro dei Cimini coinvolge i dieci comuni della PIT (Piano Integrato Terrioriale) RL165 PSR 2007-2013 (Bassano in Teverina, Bomarzo, Canepina, Corchiano, Orte, Soriano nel Cimino, Vallerano, Vasanello, Vignanello e Vitorchiano) e a breve conterrà anche altri dieci comuni dei Cimini, producendo, in un partenariato pubblico arricchito dall’esperienza e dalle competenze di Slow Food Viterbo, una serie di output dall’indubbio volore promozionale, in grado di disseminare il valore di unicità e di qualità insito nei prodotti di questi territori, in azioni quali convegni ed eventi realizzati dal soggetto proponente, nonché nella partecipazione a fiere e manifestazioni nazionali ed internazionali nei settori enogastronomico e turistico.

 

Assieme al sito sono previsti altre importanti azioni di progetto, come la guida promozionale avente lo stesso titolo, il posizionamento del Tesoro dei Cimini sui social networks come nuovi mezzi di marketing territoriale, attività di marketing turistico, seminari nelle scuole del territorio per promuovere l’educazione alimentare.

 

Inoltre, l’unione sotto un unico brand “Tesoro dei Cimini” ha permesso la partecipazione del territorio in maniera unitaria e coerente ad Expo Milano 2015, a Rimini TTI 2015, e garantirà il giusto approccio promozionale in occasione della partecipazione presso le maggiori Borse del Turismo autunnali ed invernali quali Paestum BMTA 2015, BIT Milano 2016 e, probabilmente, ad eventi enogastronomici come Tuttofood, Vinitaly, etc.

 

“Siamo molto soddisfatti dei risultati raggiunti attraverso la condivisione di un unico progetto fra più comuni quale è Il Tesoro dei Cimini” ha dichiarato il Sindaco di Vignanello Vincenzo Grasselli. “Fare sistema e amministrare collaborando sono le parole d’ordine in questi tempi di crisi, specie in settori come l’agricoltura, il turismo rurale e la cultura che sono sempre più penalizzati dalla diminuzione delle risorse. Promuovere l’identità dei Cimini e farlo in maniera organica parlando di agricoltura e turismo, di peculiarità artistiche e gastronomiche relative a tante realtà comunali diverse ma affini, qualifica il nostro territorio e richiama su di esso un’attenzione maggiore che può garantire un nuovo sviluppo economico per tutti”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email