VITERBO – Cresce il numero di imprese condotte da extracomunitari nella provincia di Viterbo registrando un aumento rispetto al 2013 del 6,5%. È quanto emerge dall’indagine condotta da Unioncamere-InfoCamere sui dati 2014 del Registro delle imprese delle Camere di commercio, in cui è stato riscontrato che nella Tuscia su 24.583 imprese individuali 1.285 sono condotte da imprenditori originari dei paesi extracomunitari.

 

Una quota quindi pari al 5,23% del totale delle imprese individuali, comunque inferiore rispetto al peso che le stesse hanno nell’intera nazione che è del 10,3%. Marocco (24%), Albania (8%), Senegal (8%) e Cina (7%) sono i paesi di provenienza delle comunità imprenditoriali straniere più rappresentate. Per quanto riguarda il settore di attività il 59% di queste ditte individuali straniere svolge la propria attività nel settore del commercio (763 imprese individuali), seguito dal settore delle costruzioni con il 13% e agricoltura 6%. Mettendo a confronto i dati relativi alla nazionalità ed al settore emerge che nel settore del commercio le imprese individuali più presenti sono gestite da imprenditori di nazionalità marocchina, seguiti dai senegalesi e dai cinesi. Nel settore delle costruzioni i più attivi sono gli imprenditori individuali di nazionalità albanese, moldavi e macedoni così come nel comparto agricolo.

 

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email