CORCHIANO – La Panetteria-Pasticceria Isanti sbarca su Gambero Rosso di Aprile. La prestigiosa guida di enogastronomia ha trovato a Corchiano un luogo in cui ogni ingrediente viene scelto dopo un’attenta ricerca. Dalle nocciole, la romana gentile di Luca Di Piero, prodotto tipico, alla decorazione dei dolci per i quali si usano anche petali di fiori.

 

Emanuele Isanti e sua sorella Simonetta hanno studiato e si aggiornano costantemente “Perché in un mondo in divenire la tradizione conserva il suo spazio tramite la selezione dei prodotti e l’innovazione”. Un’attività familiare, una scommessa (vinta) di giovani dotati di volontà, inventiva, spirito d’iniziativa e grande creatività. Insieme a loro Luigi Sberna, il marito di Simonetta, esperto di caffè e addetto al banco e Monia Achille, la moglie di Emanuele. Dopo corsi, anche all’estero, ha frequentato l’Accademia maestri cioccolatieri italiani. Ed è vera maestra nel lavorare il cioccolato Domori per realizzare praline, cioccolatini e dolci tipici come le uova pasquali. I cinque bambini fanno volentieri visita ai genitori e sbirciano le torte-scultura, alcune hanno i loro nomi. Mentre gli zii danno man forte quando occorre. Il locale è un luogo dell’anima, con la vista sul borgo e le piantagioni di nocciole, un arredamento caldo ed eclettico, sempre in divenire a seconda delle circostanze. Non solo cibo, ma anche incontri come “Libri e caffè” e “Golosi accordi” per una colazione domenicale accompagnata dal pianoforte. Inoltre derby come Borgogna contro Bordeaux. Sempre accompagnati da finger food raffinati e inediti. La panetteria sforna profumi e sapori di un tempo lontano. Il segreto?

 

“Un lievito madre di 90 anni – dichiara Emanuele. – Prodotti locali e tipici ma anche Presidi Slow Food. Facciamo servizio catering per cui è necessario fornire un ampio ventaglio di scelta”. In un mondo globalizzato la qualità sempre più spesso si trova annidata nei piccoli centri per una golosa caccia al tesoro.