Comune Viterbo lega

VITERBO – “Da vostro assiduo lettore ci tengo a dire la mia in merito alla interessante iniziativa dell’Associazione Progetto Viterbo e Provincia.

Iniziativa pregevole e chiara.

Un centro storico volano economico e fonte di lavoro stabile è un auspicio da incoraggiare in tutti i modi in un’Italia sempre più orientata al turismo soprattutto nelle più rilassanti e vivibili ccittà medio-piccole.

Il centro storico di Viterbo è perfetto. Tantopiù che il turista che soggiorna può tranquillamente prendere il treno diretto per Roma,se desidera un po di caos.
Per poi tornare la sera a Viterbo a rilassarsi o fare un tuffo nelle piscine termali.

Idea splendida,approfittarne è un must ,un ‘ottima fonte di redditi stabili per giovani inoccupati/disoccupati.

Il punto:

-a Viterbo ci sono pochissimi imprenditori 4.0 che possiedono il know/how per gestire :ristoranti/hotel/b2b/eventi .
è un know how complesso .Necessita di fare rete,fare squadra con i principali tour operator,oltre che dotare, ed adeguare, la città
di servizi standard turistici di livello europeo.

La politica deve fare la sua parte. Il doppio binario sulla Roma Viterbo è un must ad esempio.

Non basta.

Attrarre imprenditori da ogniddove per colmare il gap con tutte le altre città turistiche è la via maestra.

Se si pensa di ottenere qualcosa guardando SOLO in casa,qualsiasi iniziativa rischia di naufragare in un nulla di fatto.

Viterbo è una città misconosciuta in ambito retail/food retail/travel retail.

Acchiappare qualche retailer di livello incentivandolo ad investire sul centro storico di Viterbo rivitalizza lo stesso più di mille iniziative locali. Apre Viterbo al mondo!”

Cesare Caravani