«La riflessione sul dopo Covid 19 e sulla “ripartenza” si avvia anche nel Lazio, per rimettere in moto l’economia e l’attività produttiva fortemente colpite dalla pandemia non è possibile prescindere dalla capacità di sviluppo propria degli investimenti pubblici, in particolare…

Per leggere questo articolo

Accedi o registrati

Articolo precedenteLazio, 8mln per musei, archivi, biblioteche e luoghi di cultura
Articolo successivoCoronavirus, Quadrini: ”Si sta condannando il settore della ristorazione e dei parrucchieri alla chiusura totale. Occorre ripensare l’agenda e intervenire urgentemente”