C’è una cosa su cui abbiamo decisamente pochi dubbi: lo smartphone è diventata praticamente universale. Al giorno d’oggi è praticamente chiunque possiede in tasca, in borsa o a casa uno smartphone. Questi telefoni intelligenti sono la dimostrazione più pratica possibile di quanto, al giorno d’oggi, la connettività sia importante nella nostra vita.

Questa necessità odierna dell’essere sempre connessi si riflette in praticamente ogni aspetto della nostra vita. L’incrocio di questa tendenza con la progressiva miniaturizzazione della tecnologia ha portato alla nascita di orologi intelligenti, ovvero contenitori di connettività in una confezione ancora più piccola.

Ma quanto sono intelligenti questi dispositivi da indossare al polso? Possono sostituire uno smartphone o sono semplicemente accessori di supplemento che sono particolarmente indicati per determinate tipologie di persone?

Andiamo con ordine.

Può uno smartwatch sostituire uno smartphone?

Partiamo dalla più semplice delle risposte: uno smartwatch difficilmente può avere tutte le funzioni di un telefono cellulare per una questione di interfaccia. Per quanto un processore da smartphone sia tecnicamente inseribile all’interno del quadrante di un orologio, l’assenza di un ampio schermo ne rende difficile l’utilizzo.

Al giorno d’oggi tutto il settore degli smartwatch si è mosso verso la creazione di uno strumento che accompagna l’utilizzo dello smartphone. Lo smartwatch agisce come un secondo schermo ed un secondo controller, permettendo un’interazione più agevole e sollevando l’utente da un sacco di pratiche poco comode.

Il loro pregio maggiore è di sicuro la versatilità. Esattamente come i migliori orologi, gli smartwatch non si limitano a dire che ora è bensì possono offrire un sacco di informazioni all’utente utilizzatore, andando a ambienti diversi. Per un prezzo paragonabile a quello degli orologi premium, uno smartwatch può essere d’aiuto per una pletora di occasioni differenti.

Quali sono le funzioni smart di uno smartwatch?

Presupposto che la sostituzione non è possibile cerchiamo di analizzare rapidamente alcune delle funzioni smart di un orologio del genere.

Interagire con le notifiche

La funzione più importante di qualsiasi smartwatch è la capacità di poter gestire ed interagire le notifiche del telefono senza fatica. In base alla tipologia di notifiche l’utente poi ha varie scelte contestuali: cancellare messaggi, rispondere alle mail, archiviare immagini e così via.

Essere un centro di controllo multimediale

Altra funzione a cui lo smartwatch assurge in maniera semplice ed efficace è il suo essere un vero e proprio centro di controllo multimediale. Volete ascoltare un altro episodio del vostro podcast preferito mentre siete in bici ma non riuscite a prendere il telefono dallo zaino? Basta uno swipe sullo schermo dell’orologio per risolvere il problema.

Rispondere ai messaggi tramite la dettatura

La caratteristica che, forse più di tutti, rende lo smartwatch un oggetto efficiente è la possibilità di usarlo per rispondere ai messaggi senza dover toccare una tastiera. Questo è possibile grazie al microfono integrato che rappresenta l’input perfetto per i sistemi di dettatura vocale.

Rispondere alle chiamate

Dulcis in fundo non c’è niente di più comodo di rispondere alle chiamate parlando direttamente al proprio polso; i piccoli altoparlanti integrati in uno smartwatch sono la risposta perfetta alla pigrizia di chi non vuole tirare fuori il telefono per rispondere.

Conclusioni

Come abbiamo appena visto, diverse sono le caratteristiche che rendono smart gli orologi moderni. Per averne una riprova basta acquistare un orologio huawei, perfetto punto di incontro tra lo stile classico e le funzionalità moderne. Questo è il classico accessorio che, una volta provato, diventa difficile da non usare nella propria quotidianità.

Articolo precedenteBlack Friday Smartphone
Articolo successivoParte oggi a Bassano in Teverina il servizio civile universale, sono sedici i ragazzi tra i 18 e 29 anni che hanno aderito al progetto