Il Covid-19 ha avuto un impatto molto violento sulla vita dei cittadini di praticamente mezzo pianeta. In tal senso basterebbe sottolineare come la pandemia da coronavirus abbia letteralmente rivoluzionato il nostro stile di vita, riducendo notevolmente le nostre libertà personali e costringendoci a reinventare nuovi rapporti sociali all’insegna del distanziamento e dell’utilizzo costante di dispositivi di protezione individuale. Impossibile poi non tenere in considerazione il mondo del lavoro, che, in linea generale, è stato duramente provato dalla diffusione del virus: tantissime persone hanno dovuto rinunciare alla loro professione e, allo stesso modo, un numero impressionante di aziende e/o attività è stato costretto a chiudere. Ebbene, il settore finanziario non fa eccezione: anche nel trading online infatti non solo gli asset, ma addirittura i mercati hanno sentito forti e chiari gli effetti della pandemia.

Per capire quali siano i passi per investire in borsa correttamente che ciascun trader deve seguire, è opportuno affidarsi a professionisti del settore, come gli esperti di Investireinborsa.org, che offrono consigli e suggerimenti per aiutare gli utenti a muoversi con consapevolezza nei mercati finanziari.

I fondamentali del trading online

Il primo passo da compiere per diventare un investitore consiste senza ombra di dubbio nel capire quale sia il fine ultimo delle operazioni finanziarie. Ebbene, l’obiettivo di un trader consiste nell’aumentare il proprio patrimonio tramite la compravendita di asset, ovvero di tutti quei beni disponibili all’interno di una Borsa.

Questo obiettivo è possibile considerato che, in finanza, il valore dei beni acquistabili non è quasi mai fisso, ma, al contrario, è variabile: ciò vuol dire che, in base a tutta una serie di fattori, il prezzo di un titolo (ma anche di una valuta, di una materia prima ecc.) può sia scendere che salire. Un investitore punta dunque a interpretare al meglio i fattori di cui sopra, magari prima della concorrenza, in maniera tale da comprare un bene nel momento in cui il suo prezzo è più basso e poi rivenderlo nel momento in cui il suo prezzo sarà salito.

Scegliere il giusto partner

Prima ancora di scegliere su quali asset investire, un trader deve scegliere il partner con opererà nei mercati. Al giorno d’oggi infatti per dedicarsi al trading online è necessario iscriversi a un broker: un sito o una piattaforma che svolge il ruolo di intermediario finanziario e che quindi, previa iscrizione, consente ai suoi utenti di accedere a un numero selezionato di asset, di strumenti finanziari e addirittura di mercati.

Scegliere il broker più adatto alle proprie esigenze è importante non soltanto per quello che riguarda le scelte disponibili: si consideri infatti che, spesso e volentieri, i broker si distinguono anche per condizioni e modalità di utilizzo.

Investire nel post covid

Arrivati a questo punto non resta che capire quali siano gli asset su cui scommettere in questo momento storico. La premessa necessaria in tal senso è che ogni trader dovrebbe attenersi ad una strategia cucita su misura al suo profilo e quindi al suo budget, alla sua esperienza, ai suoi obiettivi. Detto questo esistono almeno due macro-settori da tenere particolarmente in considerazione, vista la loro capacità di tenere botta nonostante il Covid-19 e anzi di fornire prestazioni più che positive anche durante i mesi più difficili della pandemia.

Il primo è il settore sanitario e vanta al suo interno tanti titoli rimarchevoli come ad esempio Regeneron Pharma, una società leader nella produzione di vaccini. Il secondo è il settore tecnologico, i cui protagonisti assoluti sono Facebook, Amazon, Apple, Netflix e Google: colossi spesso racchiusi all’interno dell’acronimo FAANG.