L’Aula Spinelli dell’Università degli Studi della Tuscia ha ospitato la firma dell’accordo quadro tra il Comune di Montefiascone e l’Università degli Studi della Tuscia. Il Rettore Stefano Ubertini, il Direttore Generale Alessandra Moscatelli e il Delegato del Rettore per il Diritto allo studio Andrea Genovese, hanno accolto il Sindaco di Montefiascone Giulia De Santis, accompagnata dal Consigliere comunale con delega ai rapporti con l’Università Michele Sances.

L’accordo prevede forme di collaborazione tecnico-culturale e turistico per la progettazione e gestione di eventi accademici. Il Comune potrà avvalersi della collaborazione dell’Università per attività di ricerca su temi che saranno di volta in volta individuati, all’insegna di una crescente sinergia tra le due istituzioni. L’attività si lega alla “terza missione” dell’Università che prevede la promozione del sapere scientifico rivolto ai bisogni delle comunità. “Saranno avviate attività congiunte – ha affermato il rettore Stefano Ubertini – a partire dalle possibilità offerte dal PNRR, da cogliere per la valorizzazione turistica del territorio sotto molteplici aspetti”. Il Direttore Generale Alessandra Moscatelli, ha ricordato le opportunità legate alla convenzione con l’Ateneo per la crescita della formazione professionale del personale delle amministrazioni. Il Sindaco Giulia De Santis ha sottolineato l’importanza di questa collaborazione, grazie alla quale sarà anche possibile compiere una ricerca finalizzata all’analisi della capacità ricettiva del territorio, per capire al meglio le esigenze del turismo sotto l’aspetto naturalistico ed il suo potenziale sviluppo economico. Il consigliere Sances ha infine ricordato che, in virtù della convenzione, “alcuni eventi del Festival della Scienza di Unitus saranno ospitati presso la Rocca di Montefiascone”, con positive ricadute sia culturali sia turistiche per l’intero territorio.

Articolo precedenteComal, nuovo impianto fotovoltaico da 166 MWp a Montalto di Castro
Articolo successivoTornano a Tuscania le Giornate Europee dell’Archeologia