Questa volta non è una questione politica ad aggiungere guai alla già travagliata Amministrazione del sindaco Paolini, ma una questione prettamente amministrativa.

La società Talete, nel revisione delle sue entrate si è accorta di vari ammanchi da parte di diversi paesi che fanno parte della struttura.

Tra queste ammanchi, dovuti a bollette non pagate, figura anche la nostra città di Montefiascone con un debito di ben 232.000 euro costituito da tutte le bollette non pagate dalla passata Amministrazione del sindaco Cimarello nel periodo triennale 2012 – 2015.

Un debito imprevisto ed inaspettato che costringe l’attuale Amministrazione Paolini a rivedere le stime del bilancio generale; di conseguenza si dovrà attivare per reperire questi fondi che non sono di poco conto. C’è da dire che è intervenuto presso la Talete anche l’Assessore al Patrimonio Massimo Ceccarelli onde trovare un accordo, così si è giunti ad una transazione, per cui la suddetta cifra potrà essere dilazionata in più rate.

Pietro Brigliozzi