Mauro Belli

 

VITERBO – Secondo un sondaggio dell’Adoc sulle previsioni di acquisto dei regali di Natale 2016 il budget medio a disposizione del singolo consumatore è pari a 227 euro. Ma per il 44% dei consumatori il budget è inferiore ai 200 euro.

“Anche quest’anno la spesa per i regali di Natale sarà molto contenuta – dichiara Mauro Belli, Presidente dell’Adoc – anzi, per il 66% dei consumatori la spesa disponibile è inferiore allo scorso anno. Un dato che conferma anche il calo del numero di acquisti, per il 72% dei consumatori quest’anno si faranno meno regali, in media 9,6 doni per consumatore. Dal punto di vista del budget la disponibilità media è di 227 euro, con il 34% dei consumatori che hanno indicato una disponibilità tra i 200 e i 400 euro, mentre solo il 6% ha a disposizione cifre maggiori a 700 euro. Il dato che colpisce è che ben il 44% dei consumatori ha un limite di spesa inferiore ai 200 euro. Il costo medio del singolo regalo è invece pari a 23,5 euro. In merito alle tipologie di regalo, i prodotti hi-tech hanno ottenuto il 43% delle preferenze, seguite dai prodotti ludici (39%) e enogastronomici (25%).

Seguono i beni culturali (20%), abbigliamento e calzature (22%) e buoni acquisto o coupon (13%). Va segnalato come molti consumatori facciano di necessità virtù, l’8% dei regali sarà infatti riciclato o fai-da-te. Per quanto riguarda il luogo di acquisto, ancora oggi il negozio tradizionale ottiene il massimo delle preferenze (46%), tallonato però dal negozio online (42%). Segno evidente di come i consumatori italiani stiano sempre di più prendendo fiducia nel commercio elettronico e negli acquisti sul web. Anche grazie alla maggiore sicurezza e garanzia negli acquisti in rete, soprattutto se effettuati presso le aziende del circuito Netcomm, che hanno aderito al protocollo di Conciliazione Paritetica. Rimangono apprezzati i mercatini tipici (18%), all’ultimo posto gli outlet (10%).”

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email