La Spagna è una delle mete più gettonate dai nomadi digitali, ossia da coloro che operano nel web e possono permettersi di viaggiare, perché non hanno una sede di lavoro fisica. Gli italiani in modo particolare amano dirigersi in Spagna perché si trova ad una distanza piuttosto limitata, il che consente di fare ritorno in patria ogni volta che si vuole senza spendere delle cifre esorbitanti. Non solo: molti nomadi digitali preferiscono la Penisola Iberica per via del clima, dell’accoglienza delle persone, dell’ottima cucina e dei meravigliosi luoghi da visitare. In Spagna c’è un po’ di tutto: dalle incredibili città d’arte come Madrid alle meravigliose spiagge che si affacciano sull’oceano.

C’è però un altro dettaglio che fa propendere molti nomadi digitali per la Spagna ed è la lingua: piuttosto semplice da imparare rispetto ad altre. Al giorno d’oggi poi si può imparare lo spagnolo online con estrema facilità, il che non guasta affatto perché significa perdere meno tempo e non essere costretti a seguire un corso in presenza. Scopriamo allora nel dettaglio quali sono gli strumenti più utili per imparare la lingua.

# Piattaforme per lezioni di spagnolo online


Lo strumento che possiamo considerare in assoluto il più utile per i nomadi digitali sono le piattaforme come Preply, che permettono di
trovare facilmente un tutor e seguire delle lezioni di lingue direttamente online. Queste piattaforme sono tra le più gettonate al giorno d’oggi dagli stessi nomadi digitali, per il semplice fatto che sono economiche e che consentono di imparare una nuova lingua assecondando i propri tempi ed il proprio ritmo. Le tariffe cambiano a seconda dell’insegnante che si sceglie, mentre gli orari si stabiliscono privatamente insieme al tutor, dunque si può approfittare della massima flessibilità.

# Podcast di spagnolo per migliorare la pronuncia

Un utile strumento per imparare lo spagnolo e in particolare per migliorare la pronuncia della lingua è il podcast, ossia un contenuto audio che si può scaricare dal web ed ascoltare con il proprio dispositivo. In molti non sanno cosa sia il podcast, ma i più giovani lo conoscono sicuramente perché si tratta di una delle maggiori tendenze del momento. Online se ne possono scaricare di moltissimi, anche in lingua spagnola, su tematiche ed argomenti differenti. Non rimane dunque che scegliere quelli di proprio interesse e mettersi alla prova nella comprensione della lingua. Va detto che esistono anche podcast in spagnolo pensati apposta per imparare la lingua, che dunque sono utilissimi.

# Applicazioni per imparare le lingue

Esistono infine le applicazioni per smartphone e tablet ideate proprio per imparare le lingue. Queste possono rappresentare un’alternativa utile qualora si conoscesse già l’idioma e si volesse solamente rispolverare qualche competenza ormai sopita. In realtà però le applicazioni non sono efficaci quanto delle vere e proprie lezioni online e non sono dunque uno strumento che si può considerare utile per imparare veramente una lingua. Potenzialmente lo si può fare, certo, ma si rischia di perdere troppo tempo per ottenere risultati che alla fine sono scarsi e poco evidenti.

Articolo precedenteKurash, successo a Roma per i tecnici del Drago d’Oro Gym di Canepina
Articolo successivoOriolo Romano, donna sorpresa a rubare in una villetta. Bloccata ed arrestata dai Carabinieri