VITERBO – Giovedì 10 novembre 2016 a Roma presso l’Hotel Empire Palace, l’assemblea del Consorzio Nazionale degli Olivicoltori (CNO), con la partecipazione del Presidente Nazionale della Confederazione Italiana Agricoltori Dino Scanavino, ha rinnovato il consiglio di amministrazione che rimarrà in carica fino al 2019 ed ha varato un pacchetto di linee guida che orienterà le attività nei prossimi anni.

Il programma è ambizioso e si colloca in continuità con quanto è stato svolto negli ultimi tempi, caratterizzati da un attivismo del CNO su più fronti, come la riorganizzazione dell’intera struttura centrale e periferica per potenziare l’ambito della concentrazione e della commercializzazione della produzione dei soci singoli e collettivi (le cooperative di base); il rafforzamento del ruolo dei territori e quindi delle singole OP, le quali stanno sempre più diventando attori sul mercato di riferimento, oltre che terminali per gli interventi del programma di sviluppo finanziato con fondi Ue; il ruolo propulsivo giocato con gli altri protagonisti agricoli, industriali e commerciali della filiera per uno sviluppo in chiave moderna del settore e per una forte coesione con finalità strategiche.

Nel nuovo consiglio, ridotto da 7 a 5 membri, è stato riconfermato il Presidente dell’APPO di Viterbo, Pini Fabrizio. La nomina rappresenta un rafforzamento della presenza dell’olivicoltura viterbese. Si rafforza così il peso delle aziende agricole e delle Cooperative associate all’APPO di Viterbo (Cooperativa Colli Etruschi di Blera, gli Olivicoltori di Vetralla, la Cooperativa Olivicoltori di Villa San Giovanni in Tuscia, oltre a diversi frantoi privati).

Da questa campagna olivicola l’APPO di Viterbo gestisce direttamente il Frantoio della Cantina di Gradoli, con lo scopo di valorizzare la produzione dell’olio di Gradoli che rappresenta una delle eccelenze del nostro territorio.

L’Appo ha come obiettivo principale il rafforzamento e la promozione dell’intera filiera olivicola del viterbese.

Fanno parte del nuovo organismo di governo del CNO: Presidente Gennaro Sicolo (Presidente OP Oliveti Terra di Bari), Vice Presidente Sandro Piccini (Presidente OP Olivicoltori Toscani Associati), consigliere Fabrizio Pini (Presidente OP APPO di Viterbo), consigliere Domenico Brugnoni (Presidente OP Organizzazione Produttori Olivicoli Olive e Olio Perugia), consigliere Raffaele Migliore (Presidente OP AipOlivo Palermo).