Questa mattina presso la Sala Benedetti della Provincia di Viterbo il Presidente Alessandro Romoli ha incontrato l’Area operativa Lazio di E-Distribuzione, azienda italiana del gruppo Enel che gestisce la rete di distribuzione di energia elettrica. Durante la riunione è stato presentato il piano di investimenti 2022 che riguarda la Tuscia e poste le basi per avviare un’interlocuzione strutturata ed efficace tra le amministrazioni pubbliche del territorio e la stessa azienda a vantaggio di quelle che possono essere le necessità di tutti gli utenti della provincia. 

Presenti all’incontro anche l’avvocato Francesca Manili, dirigente del settore ambiente della Provincia di Viterbo, e Marco Rughetti, direttore Unindustria Viterbo che ha fatto da collegamento tra l’Ente e l’azienda.   

Per quanto riguarda il piano investimento 2022 nel territorio della Provincia di Viterbo, sono previsti complessivamente interventi per oltre 22 milioni di euro per lo sviluppo, rinnovo, digitalizzazione delle reti, per la gestione degli asset e per la crescita dei clienti. Tra i principali interventi, tesi tutti a migliorare il servizio garantito agli utenti, si annoverano il rifacimento degli uscenti dalle cabine primarie esistenti a Viterbo e a Orte, la realizzazione di nuove uscenti a Latera, lo sviluppo della linea Piansano Resilienza lotto 2 e la richiusura del P. Clementino Lotti 1-2 a Tarquinia. 

Se prezioso e ambizioso è il progetto di investimenti 2022, altrettanto fondamentale è la disponibilità emersa oggi da entrambe le parti, Provincia ed E-distribuzione, ad avviare un’interlocuzione strutturata e funzionante. Non solo per poter agire tempestivamente ogni qual volta se ne dovesse palesare la necessità, ma anche per progettare in maniera coordinata gli interventi e per snellire i tempi burocratici degli iter autorizzativi necessari alla cantierizzazione dei progetti e alla realizzazione degli impianti.   

“Un doveroso ringraziamento va ai dirigenti di E-distribuzione che oggi hanno illustrato dettagliatamente gli interventi previsti per l’anno corrente – ha commentato il Presidente della Provincia di Viterbo Alessandro Romoli –. È per noi di grande soddisfazione apprendere che gli interventi riguardano in maniera diffusa tutto il territorio della Tuscia. Da parte nostra c’è la massima disponibilità ad avviare un’interlocuzione con E-distribuzione. Ogni miglioramento che insieme riusciamo ad apportare, dalla velocizzazione dei tempi burocratici alla progettazione coordinata degli interventi, è una vittoria in termini di servizio per tutti i nostri cittadini”. 

Articolo precedenteMontefiascone attende l’invasione dei biker
Articolo successivoSfruttamento lavorativo e lavoro nero, incontro in Prefettura con associazioni sindacali e datoriali