Ristrutturare una casa e renderla accessibile alle persone anziane significa migliorare e modificare gli ambienti domestici per adattarli alle mutate esigenze legate all’invecchiamento, in modo da trasformare tutti i locali della casa in luoghi più confortevoli e soprattutto sicuri.

Fruibilità degli spazi e sicurezza

Al fine di poter disporre e godere di tutti gli spazi domestici, quando si ristruttura un’abitazione per renderla a misura di anziano, come prima cosa, si deve porre particolare attenzione ai dislivelli e alle scale: la scala, in special modo, può diventare, con l’avanzare dell’età, l’insidia maggiore, responsabile della limitazione alla libera circolazione, una vera barriera architettonica, soprattutto quando si trova all’interno della propria abitazione come collegamento tra gli ambienti dei vari piani, un impedimento, però, che può essere facilmente rimosso attraverso l’installazione di un ascensore interno Stiltz.

Poiché le patologie legate all’invecchiamento non sono solo quelle relative alla diminuzione della mobilità ma anche al calo della vista, dell’udito e dell’odorato o alla perdita della memoria, in una ristrutturazione che comprende tutti gli ambienti di una casa, sarebbe opportuno installare un sistema di illuminazione senza interruttori, attivabili al passaggio, con relativi punti luce posizionati in zone strategiche e luci di emergenza in caso di mancanza di corrente.

Per rendere ancor più sicura l’abitazione di un anziano sarebbe necessario anche prendere in considerazione un impianto di rilevazione incendi e perdite di gas. Sicuramente un valido aiuto può essere offerto dalla domotica che permette di automatizzare le finestre o gli audio e i video per ciascuna stanza piuttosto che regolare i consumi, ma anche di effettuare un controllo costante, anche da remoto, sull’emissione di fumi e di odori o sull’intrusione di estranei.

I singoli ambienti: bagno, cucina e camera

La ristrutturazione di ciascun ambiente della casa dell’anziano deve avere l’obiettivo comune di rendere facilmente vivibile, oltre che sicura, ogni stanza. Tutti gli spazi dell’abitazione hanno delle caratteristiche precise e vanno confezionati a misura delle mutate esigenze.

Un bagno oltre ad avere un’ottima illuminazione deve essere naturalmente provvisto di mattonelle antiscivolo ma anche prevedere dei corrimani soprattutto in zona doccia o vasca. Queste ultime devono essere realizzati con particolare attenzione per facilitare l’ingresso e l’uso in piena autonomia e senza pericoli.

Sicuramente al bagno segue la cucina come ambiente da vivere nel quotidiano in totale libertà e sicurezza. Una cucina usata da anziani dovrebbe essere quanto più accessibile possibile, dotata di un ottimo impianto elettrico e di gas e corredata di elettrodomestici funzionali e certificati.

Infine la camera da letto è il luogo dove l’anziano spesso trascorre la maggior parte del suo tempo, pertanto, in una ristrutturazione, andrebbe pensata in modo da risultare quanto più confortevole possibile: luminosa, con una buona possibilità di essere aerata e, accanto al bagno.

Particolare attenzione andrebbe anche prestata al mobilio, mai ingombrante ma di buona qualità, soprattutto funzionale come nel caso di letti ortopedici motorizzati o poltrone relax alza-persona provviste di ruote.