«Il comitato locale di Soriano nel Cimino di Confartigianato ormai da alcuni anni ha deciso di istituire un premio per il valore del lavoro artigiano e imprenditoriale dedicato al territorio. Grazie al particolare impegno e alla dedizione dimostrati, quest’anno nella cerimonia di domenica 22 dicembre sono stati premiati: Aquilino Mancinelli, Artigiano Associato meritevole 2018, premia Michael Del Moro, presidente del comitato locale di Soriano;  Eleonora Casillo“La Maison”, Donna Artigiana 2018, premiata dalla componente del direttivo provinciale del Movimento Donne Impresa Agnese Monacelli; Samuel Ferruzzi “Caffè Roma”, Giovane Artigiano 2018, premiato dal presidente dei Giovani Imprenditori Daniele Lampa; Angelo Marini, Artigiano in pensione 2018, premiato dal presidente di Confartigianato Imprese di Viterbo, Stefano Signori; Giuseppina Parisi e Giulia Carinella, premio alla memoria per Riccardo Carinella consegnato dal sindaco di Soriano e dirigente nazionale Anap e Ancos Confartigianato Fabio Menicacci. Ognuno dei premiati in questi anni ha saputo con coraggio ed intraprendenza portare avanti la propria attività sul territorio, permettendo lo sviluppo non solo della propria azienda ma dello stesso tessuto socio-economico del nostro paese

 

“Nei piccoli centri come il nostro l’attività artigiana e della piccola e media impresa rappresentano il fulcro intorno a cui ruota l’intera economia del territorio – dice il presidente del comitato di Soriano, Michael Del Moro -.  Le attività locali, infatti, sono quelle che tramite il loro lavoro ed il loro impegno permettono ad una comunità di svilupparsi dal punto di vista sia economico che sociale, creando posti di lavoro, generando piccoli indotti con le altre attività locali e mettendo in moto la catena virtuosa della crescita del territorio.  Dove ci sono alte concentrazioni di attività artigiane ed imprenditoriali, infatti, si generano le migliori condizioni socio-economiche per l’intera popolazione, permettendo anche ai giovani di avere una prospettiva migliore per il futuro”.

 

“E’ innegabile che in questi anni tormentati dalla recessione economica coloro che hanno permesso alla nostra economia, sia locale che nazionale, di restare in piedi siano stati propri i piccoli artigiani ed imprenditori – aggiunge Del Moro -, che pur lottando spesso contro i mulini a vento della burocrazia, delle banche, e delle mille difficoltà quotidiane tramite il loro saper far bene ed il loro inossidabile spirito di sacrificio sono rimasti in piedi continuando a dar di che vivere alle loro famiglie ed a quelle dei propri dipendenti. In questi anni tramite il nostro confidi Fidimpresa, di cui io sono consigliere e l’amico Daniele Lampa vice presidente provinciale, abbiamo sostenuto nell’accesso al credito numerose aziende sorianesi che avevano necessità di un aiuto economico per potersi sviluppare o semplicemente per far fronte alle proprie esigenze gestionali”.

 

“Voglio anche ringraziare, in questa sede, Agnese Monacelli che, oltre ad essere un elemento fondamentale per il nostro direttivo locale, ormai da due anni fa parte del direttivo provinciale del movimento Donna Impresa di Confartigianato e che tanto sta facendo per l’imprenditoria femminile del nostro territorio – continua il referente del comitato locale -, oltre ad averci rappresentato a livello nazionale tramite Ancos Confartigianato alla maratona di New York dello scorso anno. Ringrazio Agnese anche per il fondamentale contributo che ha dato sia nell’organizzazione di questo evento, sia nel coordinare durante l’anno alcune manifestazioni a cui abbiamo partecipato quali ad esempio la Salifaggeta e il raduno dei Sassisti che si è svolto la scorsa estate”.

 

“Un particolare plauso lo rivolgo al nostro consigliere Daniele Lampa che da quest’anno ricopre il ruolo di presidente provinciale dei Giovani Imprenditori di Confartigianato Imprese di Viterbo, con i quali a sta lavorando a stretto contatto e dando vita a progetti importanti – seguita Del Moro -. Voglio però fare un ulteriore ringraziamento alla nostra associata Renata Angelucci, premiata anche lei lo scorso anno nell’ambito di questa manifestazione, per l’importante contributo che ha dato in molte delle nostre iniziative e per la sua inossidabile voglia di fare. Ci tengo infine a ringraziare il presidente provinciale Stefano Signori, che in questi anni è stato per noi un punto di riferimento insostituibile e con il quale condividiamo numerosi progetti, e il nostro sindaco Fabio Menicacci presente qui nella sua doppia veste di primo cittadino e di segretario nazionale di Ancos ed Anap Confartigianato che ci ha sempre assecondato e sostenuto in tutte le iniziative che abbiamo promosso sul territorio”.

“Le sfide che ci attendono per il futuro sono molte, sia a livello strettamente locale, sia a livello più ampio – conclude Michael Del Moro -. Penso ad esempio alla battaglia che Confartigianato ha sostenuto e vinto per ottenere l’abolizione dello sconto in fattura per sismabonus ed ecobonus, che di fatto avrebbero tagliato fuori dalla maggior parte delle commesse del settore le nostre piccole e medie imprese a favore delle grandi aziende di carattere nazionale ed internazionale. A livello strettamente locale voglio ricordare infine l’iniziativa ‘Un desiderio di Irene’, in ricordo della nostra concittadina Irene Piccolino, dipendente Confartigianato, che ci ha lasciato troppo presto. Un’iniziativa per le donne malate di cancro che permette loro di svolgere alcune attività in acqua presso la piscina MGM di Viterbo. A nome di tutta la nostra associazione è ad Irene che oggi rivolgo un pensiero”.»