“Considerato che il nostro Paese è stato gravemente inciso dalla pandemia provocata dal Covid-19, con ricadute economiche e sociali sul tessuto imprenditoriale, anche nell’ambito del commercio e degli esercizi di somministrazione – fanno sapere dalla Giunta – abbiamo ritenuto opportuno e necessario provvedere al supporto delle attività locali”.

Grazie a questo intervento è stata prevista l’esenzione del pagamento del canone per l’occupazione del suolo pubblico fino al prossimo 31 dicembre.

“Una misura che permetterà alle attività di ristorazione di lavorare con maggiore serenità nei mesi estivi “aggiunge il consigliere con delega al bilancio Otello Fanti.

La delibera, infine, prevede la concessione di spazi pubblici, in prossimità dei locali dei titolari di pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, che ne faranno richiesta, in forma gratuita fino a fine anno.

“Con queste misure – conclude il sindaco Roberto Camilli – l’amministrazione comunale ha voluto definire provvedimenti che possano consentire alle imprese di calmierare l’effetto negativo dell’emergenza e di agevolare la ripresa delle attività”.

Articolo precedenteOrtoetruria-WeCOM Stella Azzurra VT: Confermati il Capitano Andrea Meroi e Leonardo Casanova
Articolo successivoUn nuovo libro ambientato a Civita di Bagnoregio, Marilena Fonti a Civita Luogo del Pensare 2022